siria bambini uccisi unicef

Abbiamo toccato il fondo, sono almeno 652 i bambini uccisi in Siria nel 2016. È il triste bilancio Unicef racchiuso nel nuovo dossier che documenta le conseguenze della guerra sui minori.


Si chiama “Hitting Rock Bottom”, ovvero ‘toccando il fondo’ e parla delle gravi violazioni dei diritti umani perpetrate ai danni dei bambini siriani. Secondo il Fondo delle Nazioni Unite sono almeno 255 i bambini uccisi mentre erano a scuola o nelle vicinanze, mentre un milione e 700mila quelli che non possono più frequentarla.

Una scuola su tre, infatti, è attualmente occupata da gruppi armati. In oltre sei anni di conflitto, si legge sul dossier, sono aumentate le uccisioni, le mutilazioni e il reclutamento dei minori.

LEGGI anche: LA VITA DEI BAMBINI SIRIANI SPEZZATA DALLA GUERRA. ECCO COSA PUOI FARE TU (PETIZIONE)

Solo qualche giorno fa, vi avevamo parlato delle pagine angoscianti raccontate da Save the children, nel rapporto 'Ferite invisibili', si indagava infatti sul reale pericolo che si vive nei paesi siriani.

LEGGI anche: I BAMBINI SIRIANI SOGNANO DI MORIRE PER NON SOFFRIRE PIÙ

unicef1
unicef2

Una dura escalation di violenze che rendono la vita dei bambini un vero e proprio inferno e sono tantissimi quelli che sognano di morire per non soffrire più.

Hitting Rock Bottom, i dati

Il 2016 è stato l’anno peggiore per i bambini in Siria.

“I bambini sono stati utilizzati e reclutati per combattere direttamente sulle linee del fronte e stanno assumendo un ruolo sempre più attivo nei combattimenti, compresi casi estremi di utilizzo come esecutori, attentatori suicidi o guardie carcerarie”, si legge nel rapporto.

Circa 6 milioni di bambini dipendono dall’assistenza umanitaria, un aumento di 12 volte rispetto al 2012, milioni sono quelli sfollati, oltre 2,3 milioni vivono come rifugiati in Turchia, Libano, Giordania, Egitto e Iraq.

LEGGI anche: INTRAPPOLATI SOTTO LE BOMBE: LA TRAGEDIA DI MIGLIAIA DI BAMBINI IN SIRIA E IRAQ

unicef3

“Le profonde sofferenze hanno raggiunto livelli senza precedenti. Milioni di bambini in Siria sono sotto attacco ogni giorno, le loro vite sono state stravolte”, ha dichiarato Geert Cappelaere, Direttore Regionale dell’Unicef per il Nord Africa e il Medio Oriente, parlando ad Homs in Siria.

Ogni bambino è segnato a vita con terribili conseguenze sulla sua salute, sul benessere e sul futuro. L’assedio impedisce un’adeguata assistenza umanitaria, oltre le bombe, i proiettili e all’esplosioni, i minori spesso muoiono in silenzio per malattie facilmente prevenibili. 

unicef4

Di contorno, ci sono le misure messe in campo dalle famiglie per sopravvivere alla povertà, come i matrimoni precoci di spose bambine o il lavoro minorile. L’Unicef testimonia però, anche storie di bambini che nonostante tutto non sono disposti a rinunciare alle loro speranze e aspirazioni, come il dodicenne Darsy, adesso rifugiato in Turchia.

unicef5

LEGGI anche: LA STRAGE DEI BAMBINI SIRIANI DI CUI NESSUNO PARLA

“Voglio diventare un chirurgo per aiutare i malati e le persone ferite in Siria. Io sogno una Siria senza guerra, così da poter tornare a casa. Sogno un mondo senza guerre.”

Dominella Trunfio

Foto: © UNICEF/Al Shami

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
festival scirarindi
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram