bambini-cibo-sano-lettura

Il nostro corpo necessita di una dieta sana e varia per funzionare al meglio. Questo è ancora più vero nel caso dei bambini, il cui organismo ha bisogno di tutti i nutrienti per poter crescere correttamente. Il cibo indubbiamente influenza lo sviluppo fisico ma spesso poca attenzione e rilevanza viene data all’effetto che può avere sul cervello. Una nuova ricerca ha invece individuato la correlazione tra sana alimentazione e capacità di lettura nei bambini.

Un'alimentazione a base di cibi freschi, a basso contenuto di zuccheri e di additivi alimentari può aiutare i bambini a mantenere il giusto peso, ad essere carichi di energia e a non soffrire di malattie croniche come il diabete di tipo 2. A volte si sottovaluta però che il cibo sano è uno strumento fondamentale anche per lo sviluppo mentale dei bambini.

Leggi anche: IL CIBO SPAZZATURA RIDUCE L'INTELLIGENZA DEI BAMBINI

A ricordarci questo aspetto di cui poco si discute arriva uno studio condotto presso l’università di Jyväskylä in Finlandia, una ricerca che spera proprio di attirare l'attenzione sull'importanza di nutrire bene i bambini per aumentare non solo il loro benessere fisico ma anche quello cerebrale. Pubblicato sulla rivista European Journal of Nutrition, lo studio ha valutato l'impatto della dieta sulla lettura e la comprensione del testo arrivando a dei risultati molto interessanti.

Il campione ha visto protagonisti 161 bambini di età compresa tra i 6 e gli 8 anni seguiti dalla prima alla terza elementare utilizzando in parallelo: un diario alimentare in cui era segnata filo e per segno la loro dieta giornaliera e dei test standard utili a valutare il rendimento scolastico di ciascuno.

Confrontando i risultati ottenuti si è arrivati alla conclusione che ciò che mangiano i bambini gioca un ruolo importante nel migliorare le loro capacità cognitive e mentali. Infatti, più l’alimentazione seguita era simile alle linee guida di nutrizione finlandese (la cosiddetta dieta del Mar Baltico), più i bambini erano sani e capaci a scuola, in particolare si è visto come la comprensione del testo e la lettura erano nettamente migliori di quelle dei coetanei che non seguivano una dieta equilibrata. Si tratta in sostanza di mangiare più frequentemente verdure, frutta, bacche, pesce, cereali integrali e grassi buoni a scapito di carne rossa, prodotti zuccherati e grassi saturi.

Leggi anche: 10 MODI PER AIUTARE I BAMBINI A MANGIARE SANO

Eero Haapala, uno degli autori principali dello studio, ci ha tenuto a sottolineare che:

“Un'altra osservazione importante è che le associazioni tra la qualità della dieta e la capacità di lettura erano anche indipendenti da molti fattori che potevano confondere come lo stato socio-economico, l'attività fisica, il grasso corporeo e in generale la forma fisica”.

Noi ve lo ricordiamo spesso, ma oggi questa ricerca offre un motivo in più per mettere in tavola ai nostri figli cibo fresco, sano, di stagione evitando il più possibile prodotti confezionati ricchi di additivi e poveri di nutrienti.

Francesca Biagioli

I CORSI CHE TI FANNO STARE BENE!

Più di 100 video-corsi su Alimentazione sana, Salute e Benessere naturale, Psicologia, Rimedi naturali e Animali a partire da 5€. Test, attestati e podcast inclusi

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su instagram
seguici su facebook
fai la cosa giusta

Dai blog