La scuola danese dove per crescere felici si insegna l'empatia

foto-empatia-bimbi

Spesso si dice che gli adulti non siano in grado di ascoltare a fondo i bisogni dei bambini, forse perché durante l’infanzia loro stessi non sono stati abituati ad immedesimarsi nei panni dell’altro, a capirne lo stato d’animo, anche senza parole.

Per avere adulti più attenti e sereni, nelle scuole danesi, un’ora la settimana, si insegna la “Klassens tid”, ovvero l’empatia, la capacità di comprendere a pieno ciò che sentono gli altri bambini, sia esso un sentimento di gioia che di dolore.

Durante quei sessanta minuti, ritagliati tra un’ora di matematica e una di storia, i bambini parlano dei loro problemi personali o di quelli che riscontrano nel rapportarsi con i compagni di classe o con il gruppetto di amici.

Diventa un momento in cui, abbattuti i timori iniziali e la timidezza, ognuno riceve consigli, idee e solidarietà per affrontare al meglio la situazione. È appunto una questione di empatia, ognuno si immedesima nei panni dell’altro, dicendo come si sarebbe comportato se fosse stato al posto del compagno.

LEGGI anche: 10 STRAORDINARIE CARATTERISTICHE DELLE PERSONE ALTAMENTE SENSIBILI

bambinifelici jpg.600

Il tutto si svolge in un ambiente protetto, come dovrebbe essere quello della scuola, alla presenza degli insegnanti che hanno il compito di far sentire i bambini a loro agio e liberi di esprimersi, senza ricevere giudizi negativi.

In Danimarca, la Klassens Tid esiste dall’Ottocento e prevede anche un rituale goloso, perché i problemi si affrontano davanti a una fetta di torta al cioccolato che i bambini stessi hanno preparato. 

L’ora di empatia è un toccasana non solo per gli adulti, ma anche per gli insegnanti che ascoltando di più i bisogni dei loro studenti riescono a creare un ambiente armonioso e accogliente.
D’altronde, anche il "World happiness report 2016", mostra come i danesi e in generale gli abitanti del nord Europa, siano tra le persone più felici al mondo. Lo sono perché sicuramente crescere con l’attenzione verso l’altro, trasforma i bambini in adulti sereni.

Tempo fa, vi avevamo parlato di come dovrebbe essere l’infanzia di ogni bambino e per fortuna anche in Italia crescono le iniziative dedicate a loro, come ad esempio l’asilo nel bosco.

LEGGI anche: L’ASILO NEL BOSCO: IL NIDO CHE EDUCA I BAMBINI ALL'ARIA APERTA

Paragonare l’ora di empatia a quella di qualsiasi altra materia scolastica significa riconoscerne la sua importanza nel costruire i cittadini del domani.

Vi piacerebbe avere un’ora di empatia a scuola?

Dominella Trunfio