bambini gite natura

Durante l'anno scolastico i bambini tendono a trascorrere davvero poco tempo all'aria aperta, soprattutto se vivono in città e se non praticano abitualmente sport. Dopo le ore di scuola, ecco il momento dei compiti, per non parlare delle interminabili ore trascorse davanti ai videogiochi.

Ma durante le vacanze estive arriva finalmente il momento di trascorrere del tempo all'aria aperta con i bambini in compagnia di tutta la famiglia. Soprattutto se i bambini sono ancora abbastanza piccoli, la chiave del successo per le gite e i pomeriggi all'aria aperta è tutta nell'organizzazione.

Forse state pensando di pianificare una passeggiata nei boschi o in montagna, oppure un pomeriggio da trascorrere al parco, un pic-nic o una vacanza in campeggio. I vostri bambini probabilmente non vedono l'ora di vivere questa nuova avventura, ma nello stesso tempo avranno bisogno di essere guidati alla scoperta del luogo che sceglierete e di poter giocare tranquilli, lontani dai pericoli.

Le esperienze all'aria aperta avranno un effetto duraturo sui vostri figli. È davvero importante insegnare loro ad amare il contatto con la natura fin da piccoli, perché questo amore per l'ambiente così rimarrà con loro per tutta la vita.

I genitori dovranno comunque organizzarsi un po' prima di dare inizio ad un pomeriggio o ad una vacanza all'aria aperta, magari in campeggio, dato che alcuni bambini rischiano di annoiarsi quando vengono allontanati dalla televisione, dal computer, dai giochi e dagli spazi a cui sono abituati. Questa sfida a volte per i genitori può risultare abbastanza impegnativa, visto che a volte i bambini hanno esigenze inaspettate.

Però basta prepararsi in anticipo per affrontare al meglio una situazione un po' diversa dal solito. Un'escursione in montagna, ad esempio, sarà molto più piacevole per tutti se verrà organizzata con attenzione e anche i grandi potranno godersi le belle giornate in compagnia dei piccoli e senza stress. Possiamo insegnare ai bambini i gesti più importanti per rispettare ed amare l'ambiente anche in vacanza.

1) Scegliere il luogo migliore

Fate una piccola ricerca nella vostra provincia e nella vostra regione sui luoghi più interessanti e divertenti da visitare con i bambini e con la famiglia. Ricordate che le mete meno note di solito sono più piacevoli da raggiunger e da visitare, perché risultano meno affollate. Se siete già in vacanza o state per partire, procuratevi guide e opuscoli da consultare. In particolare, tenete d'occhio le guide ai sentieri per le escursioni che tengono conto dei percorsi più semplici, segnalati come adatti anche per i bambini. Prima di partire controllate se c'è un parcheggio, se è previsto il pagamento di una quota o di un biglietto, orari di apertura e di chiusura, prezzi ridotti per i bambini, durata del viaggio e dell'attività vera e propria che vorreste svolgere.

2) Abbigliamento adeguato

Abbigliamento e calzature adeguate fanno davvero la differenza nella buona riuscita di una gita o di una vacanza all'aria aperta con i bambini. Portate con voi tutto ciò di cui il bambino potrebbe avere bisogno, da una giacca impermeabile alle scarpe di ricambio, vestiti sia pesanti che leggeri, ma anche coperte da stendere sul prato, in modo da non essere mai alla sprovvista di ciò che vi potrebbe servire. Ricordate anche creme solari, occhiali da sole, spray antizanzare naturale, caschetto e eventualmente anche ginocchiere se si tratta di una gita in bicicletta.

3) Cibo e bevande

Il momento del pranzo al sacco o della merenda sarà molto probabilmente il più atteso della gita da parte dei vostri bambini. Da questo punto di vista non dovreste mai dimenticare di portare con voi un quantitativo d'acqua in borraccia sufficiente durante una passeggiata. Il pranzo al sacco o il pic-nic potranno comprendere torte salate, panini fatti in casa da noi e frutta nelle varietà più amate dai bambini. Anche macedonie, insalata di riso o insalata di pasta andranno benissimo.

Leggi anche: 10 piatti o snack veg perfetti in spiaggia o per un pic-nic

4) Parlate con il vostro bambino

I bambini hanno sempre tanta voglia di imparare cose nuove, soprattutto in situazioni non convenzionali, ad esempio quando sono lontani dai banchi di scuola. Dunque, anche se non siete degli esperti naturalisti, potrete dare ai vostri figli delle informazioni sul luogo che state visitando. Anche i più piccoli dettagli sono importanti, perché i bambini li ricorderanno per sempre. Magari il luogo che visiterete è l'habitat naturale di un animale particolare o è legato ad un'antica leggenda. Informatevi su questi dettagli prima di partire e vedrete che i bambini saranno molto felici di scoprirli.

5) Autonomia e libertà

In alcuni casi i bambini potranno trasformarsi nelle vostre guide durante una gita all'aria aperta. Se vi troverete in vacanza in montagna o in campagna, potrebbero essere proprio i bambini a prendere l'iniziativa per organizzare una gita all'aria aperta o ad esprimere il desiderio di voler andare ad esplorare un luogo interessante dei dintorni che magari avete nominato nei vostri discorsi. Se potranno partecipare alla scelta della meta della gita, sicuramente saranno ancora più felici di partire.

Marta Albè

Fonte foto: theschooltravelcompany.com

Leggi anche:

10 regole per rispettare la natura in vacanza
Vacanze: le spiagge verdi per genitori e bambini
10 gesti per incoraggiare i bambini ad amare e rispettare il Pianeta

I CORSI CHE TI FANNO STARE BENE!

Più di 100 corsi online su Alimentazione, Benessere, Psicologia, Rimedi naturali e Animali a partire da 5€. Test, attestati e la possibilità di vederli e rivederli quante volte vuoi!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su instagram
seguici su facebook
fai la cosa giusta

Dai blog