Scarpe che crescono: ma più bimbi scalzi nei paesi poveri

scarpe5-4

I bambini nei paesi poveri potrebbero crescere senza dover camminare scalzi. Se il consumismo nei paesi occidentale impone un paio di scarpe per ogni occasione, in alcune zone del mondo i piccoli sono costretti ad averne, nella migliore delle ipotesi, Un paio per vari anni. A cercare di trovare una soluzione è stato Kenton Lee.

Talvolta, la più semplice delle invenzioni può cambiare milioni di vite. Ed è questo l'obiettivo della “Shoe That Grows”, letteralmente la scarpa che cresce, il sandalo inventato da Kenton. Regolabili nelle dimensioni, queste calzature consentono ai bambini dei paesi poveri di non dover camminare a piedi nudi.

Le scarpe possono crescere in 5 formati e durare almeno 5 anni. Un'idea non arrivata dal nulla ma maturata quando Kenton viveva a Nairobi, in Kenya nel 2007. Un giorno, mentre camminava in una chiesa, ha notato una bambina in abito bianco accanto a lui che indossava delle scarpe molto più piccole dei suoi piedi.

La sua famiglia, come tante, non poteva permettersene altre. Così Lee ha pensato: “Non sarebbe bello se ci fosse una scarpa in grado di adeguarsi e ampliarsi in modo che i bambini possano averne sempre un paio adatte a loro?

scarpa5

Ed è così che è nata la Shoe That Grows. Oltre 2 miliardi di persone nel mondo soffrono a causa di parassiti e malattie trasmesse dal suolo. La “scarpa che cresce” potrebbe essere una soluzione migliore per aiutare i piccoli a proteggere i loro piedi.

Sviluppata in parte da una società di sviluppo di scarpe chiamata Proof of Concept, i sandali sono disponibili in due dimensioni: il primo tipo adatto ai bambini nei primi anni di vita, mentre le altre sono per i più grandi, fino a circa 10 anni.

scarpa5-2

scarpa5-3

Un altro vantaggio è la facilità di trasporto. La scarpa si comprime ed è molto leggera. In questo modo è possibile portarne anche 50 paia in una valigia normale, pari a circa 20 chili.

Le calzature di Lee sono già in vendita. Un paio costa 30 dollari ma acquistandone quantitativi maggiori il prezzo si riduce fino a 12 dollari.

Francesca Mancuso

LEGGI anche:

Scarpe ecologiche: le nuove calzature con suola in mais di Carta Vetrata

A Roma le scarpe da ginnastica si riciclano nelle scuole