Zanzare: i migliori repellenti per tenerle lontane in modo ecologico

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Con l’avvicinarsi della bella stagione tornano le zanzare, vera propria piaga delle giornate e serate all’aperto.

Le zanzare infatti disturbano le nostre cene in terrazza, nonché le nostre passeggiate e il riposo notturno, provocando con loro punture ponfi arrossati che causano un intenso e fastidioso prurito.

A causa delle zanzare può diventare quasi impossibile rilassarsi in giardino o prendersi cura del proprio orto durante la bella stagione.
Come fare allora a difenderci dalle zanzare? Quali sono i migliori repellenti per tenerle lontane in modo ecologico?

Tenere lontane le zanzare dalla casa

Allontanare le zanzare in modo ecologico dalle stanze della casa è piuttosto semplice. Oltre a installare le zanzariere, che offrono una barriera meccanica contro le zanzare, possiamo infatti ricorrere a piante e oli essenziali molto efficaci contro le zanzare.

Piante e oli essenziali antizanzare

Le piante più adatte a questo scopo e che possono essere coltivate anche in vaso troviamo ad esempio la citronella, il geranio, la lavanda, l’incenso e la calendula. Queste specie vegetali producono sostanze volatili poco gradite dalle zanzare, che quindi tenderanno a stare lontane dalle aree in cui sono collocate le piante.

Le piante repellenti possono essere sistemate sui davanzali e, in generale, nelle zone di apertura della casa, quindi nei pressi di finestre e porte.

Allo stesso modo, gli oli essenziali estratti dalle piante possono essere di grande aiuto nel tenere lontane le zanzare dagli ambienti interni.

L’olio essenziale in assoluto più efficace contro le zanzare è sicuramente quello di citronella, che non deve mai mancare nel diffusore durante l’estate.

Poiché l’odore della citronella è decisamente forte e non gradito da tutti, a questa essenza repellente se ne possono aggiungere altre più gradevoli, come quelle di lavanda, menta piperita, timo timolo e melissa.

Per sfruttare le proprietà repellenti degli oli essenziali è sufficiente versare circa dieci gocce di essenza nel diffusore, ricordando di ricaricarlo più volte durante il giorno.

Tenere lontane le zanzare dai giardini

Se in casa è relativamente facile allontanare le zanzare, negli ambienti esterni come i giardini riuscire a liberarsi di questi fastidiosi insetti può risultare assai difficile.

Le piante e gli oli essenziali hanno infatti un raggio d’azione limitato e possono funzionare al chiuso o in piccoli ambienti all’aperto, come verande, balconi e piccoli terrazzi.
In zone più ampie è necessario utilizzare altri metodi ecologici. Tra questi, troviamo ad esempio il piretro, un insetticida di origine naturale, estratto dai fiori del Tanacetum cinerariifolium, pianta nota come Piretro della Dalmazia.

L’azione insetticida del piretro è stata scoperta casualmente a metà del XIX secolo e da allora questa pianta iniziò a essere coltivata per la produzione dell’omonimo insetticida. Poiché si tratta di una sostanza caratterizzata da una bassa tossicità, il piretro può essere utilizzato per disinfestare le coltivazioni: è infatti uno dei pochi insetticidi il cui uso è consentito anche in agricoltura biologica, dove è utile per eliminare i parassiti delle piante.

Per essere certi di utilizzare la dose corretta di piretro e non causare danni ad altri insetti utili usando troppo prodotto o, al contrario, non ottenere un’azione efficace perché se ne impiega troppo poco, può essere utile ricorrere a un sistema automatizzato che distribuisce la giusta quantità di piretro senza né sprechi né eccessi.

Il nuovo sistema ecologico iZanz per tenere lontane le zanzare

Oggi esistono metodi di disinfestazione ecologici che nebulizzano il piretro in modo automatico per garantire efficacia e comodità senza rischi ambientali e sprechi.

È il caso ad esempio dell’innovativo sistema progettato dall’azienda italiana iZanz, per il controllo delle zanzare all’aperto.

Il sistema prevede l’installazione di ugelli nebulizzatori a distanza di quattro metri l’uno dall’altro lungo il perimetro dell’area da difendere dalle zanzare.

Una volta installato, iZanz resta invisibile, dunque non impatta con l’estetica del giardino e produce in modo automatico una nebbia fine e impercettibile di acqua e piretro naturale a bassa percentuale.

Il sistema iZanz è programmato per emettere l’insetticida per al massimo 70 secondi due volte al giorno, all’alba e al tramonto, così da colpire solo le zanzare e non altri insetti utili come api e farfalle.

Si tratta di un metodo unico nel suo genere per allontanare le zanzare da giardini e orti in modo efficace ma al tempo stesso sicuro ed ecologico.
Grazie a questo sistema è infatti possibile tenere lontane le zanzare senza dover utilizzare e respirare insetticidi dannosi per l’ambiente o applicare repellenti potenzialmente nocivi per la pelle.


L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook