I livelli di vitamina D nel sangue possono predire i futuri problemi di salute e le possibili cause di morte

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

I livelli di vitamina D nel sangue possono aiutare a predire rischi per la salute futura e anche le possibili cause di morte. Lo ha rivelato uno studio appena presentato all’e-ECE 2020, il congresso della Società Europea di Endocrinologia.

Negli ultimi mesi, la Vitamina D, notoriamente una preziosa alleata della nostra salute, è tornata al centro delle ricerche in relazione al coronavirus e alla sua confermata capacità di ridurre il rischio di letalità del Covid-19.

Adesso, una nuova ricerca internazionale, a cui hanno preso parte anche gli scienziati dell’Università di Firenze, ha scoperto che i livelli di vitamina D che circolano nel sangue possono aiutare a predire i rischi per la salute negli uomini anziani.

La carenza di vitamina D è comune in Europa, soprattutto negli anziani. Essa viene associata a un rischio più elevato di sviluppare numerosi disturbi legati all’invecchiamento, come malattie cardiovascolari, cancro e osteoporosi. Tuttavia, ci sono diverse forme, o metaboliti, di vitamina D nel corpo. Per valutare lo stato della vitamina D, molto spesso si considera la quantità totale di questi metaboliti.

Va detto anche che il 99% dei metaboliti sono legati alle proteine, quindi solo una piccolissima frazione è libera di essere biologicamente attiva. Proprio queste forme possono aiutare non solo a conoscere lo stato di salute presente ma anche a predire quello futuro.

In particolare, per gli autori dello studio, la forma libera di vitamina D che circola nel sangue è un predittore più accurato della salute e del rischio di malattie rispetto alla vitamina D totale spesso misurata.  La ricerca ha considerato 1970 uomini di età compresa tra 40 e 79 anni, che hanno preso parte all’European Male Ageing Study (EMAS) tra il 2003 e il 2005. Sulla base dei dati raccolti nello studio Emas, il dottor Leen Antonio dell’ospedale universitario di Leuven in Belgio e un team di colleghi ha cercato di dimostrare se i metaboliti liberi della vitamina D fossero migliori predittori di salute.

Tenendo conto dei livelli di Vitamina D totale e libera, dello stato di salute attuale e di altri fattori tra cui età, indice di massa corporea, fumo e salute dichiarata,i ricercatori hanno scoperto che i livelli totali dei metaboliti della vitamina D sia liberi che legati erano associati a un rischio più elevato di morte. Tuttavia, solo la forma libera, la 25-idrossivitamina D, era predittiva di futuri problemi di salute.

analisi vitamina d

©Shutterstock/Jarun Ontakrai

“La maggior parte degli studi si concentra sull’associazione tra i livelli totali di 25-idrossivitamina D e la malattia e la mortalità legate all’età. I nostri dati ora suggeriscono che sia i livelli totali che liberi di 25-idrossivitamina D sono la migliore misura del futuro rischio per la salute negli uomini “, ha detto il dott. Antonio.

Poiché si tratta di uno studio osservazionale, le relazioni causali e i meccanismi sottostanti rimangono ancora sconosciuti. Inoltre, non è stato possibile ottenere informazioni specifiche sulle cause di morte degli uomini nello studio ma è indubbio che la ricerca abbia il merito di dimostrare quanto sia importante la vitamina D per la nostra salute, a ogni età.

Fonti di riferimento: Eurekalert

LEGGI anche:

Vitamina D: l’importanza del sole e i miti da sfatare

Vitamina D: tutte le conseguenze di una carenza

Vitamina D: sintomi e conseguenze di una carenza

 

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
TuVali.it

150+ corsi online su Salute e Benessere, a partire da 5€ (in collaborazione con GreenMe)

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook