@Alessandroguerriero/123rf

Vitamina B12: nel battito del tuo cuore e nella frequenza cardiaca un sintomo importante di una possibile carenza

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Una carenza di vitamina B12 può alterare la frequenza cardiaca. Ecco i sintomi da tenere sotto controllo in caso di carenza di B12.

La vitamina B12 è un ingrediente fondamentale per il corretto funzionamento del nostro organismo, poiché è necessaria per produrre globuli rossi. I segni di una carenza possono svilupparsi molto lentamente, e possono interessare diverse parti del corpo; una carenza può essere causata dall’anemia, che può influenzare la frequenza cardiaca.

Se la carenza di vitamina B12 non viene trattata, possono insorgere una serie di complicazioni, tra cui problemi al sistema nervoso, infertilità temporanea e problemi cardiaci.

Molte persone potrebbero non essere consapevoli di non assumere abbastanza vitamina B12 nella propria alimentazione, quindi per prevenire eventuali patologie è necessario individuare i sintomi; tra questi, il più evidente di altri è un battito cardiaco accelerato.

Gli esperti dicono che il cuore può iniziare a battere più velocemente per compensare il ridotto numero di globuli rossi nel corpo. L’anemia da carenza di vitamina B12 è più comune nelle persone le cui famiglie provengono dal nord Europa, ha affermato l’Università di Rochester Medical Center.

Da cosa dipende? È causata da una mancanza di fattore intrinseco, ossia una proteina prodotta nello stomaco e necessaria per assorbire la B12. Questo tipo di anemia da carenza di B12 è chiamata anemia perniciosa. (Leggi anche: Gli integratori della vitamina B12)

Puoi controllare la tua frequenza cardiaca prendendo il polso e contando quante volte il tuo cuore batte in un minuto. La maggior parte degli adulti ha una frequenza cardiaca a riposo compresa tra 60 e 100 bpm.

Inoltre, più si è in forma più bassa sarà la frequenza cardiaca a riposo; ad esempio, gli atleti possono avere una frequenza cardiaca a riposo compresa tra 40 e 60 bpm ma anche inferiore.

E’ necessario un consulto medico in caso di frequenza cardiaca continuamente sopra i 120 bpm oppure sotto i 40 bpm.  (Leggi anche: Vitamina B12: se hai questi sintomi all’intestino e problemi ad andare in bagno potresti esserne carente)

Ti potrebbe interessare:

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue e Civiltà Orientali presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza. Ha diversi anni di esperienza nella comunicazione digitale. Appassionata di beauty, fitness, benessere e moda sostenibile.
Schär

Pasta madre senza glutine: tutto quello che devi sapere

Ènostra

“Libertà è autoproduzione”: con ènostra l’energia è rinnovabile, etica e sostenibile

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook