Malaria: una possibile cura dal Viagra?

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Dal viagra potrebbe arrivare una possibile cura per sconfiggere la malaria? La famosa pillola blu potrebbe rafforzare i globuli rossi e contribuire a bloccare la trasmissione del parassita Plasmodium falciparum, responsabile della malaria, nel sangue.

Ecco allora che il viagra potrebbe diventare un utile alleato nella lotta contro la diffusione della malaria. Si tratta dei risultati inaspettati che emercono da uno studio francese condotto da un gruppo di esperti dell’Istituto Cochin di Parigi, del CNRS e dell’Inserm.

Lo studio in questione è stato pubblicato sulla rivista scientifica Plos Pathogens con il titolo di “cAMP-Signalling Regulates Gametocyte-Infected Erythrocyte Deformability Required for Malaria Parasite Transmission”.

Gli esperti hanno spiegato che bloccare la trasmissione del parassita Plasmodium falciparum fa parte delle zanzare è stato designato come obiettivo strategico per un piano globale di eliminazione della malaria.

Secondo i test effettuati dai ricercatori francesi, le pillole di viagra sarebbero in grado di rafforzare la rigidità dei globuli rossi. In questo modo si eviterebbe la trasmissione del parassita della malaria veicolato dalla zanzara anofele.

Si ritiene che questa scoperta possa rivelarsi preziosa per bloccare la trasmissione della malaria all’interno della popolazione. Quella degli esperti francesi è stata giudicata un’ipotesi sorprendente per quanto riguarda la possibilità di contrastare la trasmissione e la diffusione della malaria.

Ora i ricercatori stanno studiando alcune , per comprendere se siano davvero in grado di bloccare il ciclo di sviluppo del parassita Plasmodium falciparum. Fino a questo momento i risultati sarebbero incoraggianti e la scoperta potrebbe portare ad elaborare nuovi metodi per prevenire la trasmissione della malaria.

Marta Albè

Fonte foto:

Leggi anche:

Kite Patch: il cerotto anti-zanzare atossico contro la malaria

Zanzare ogm contro dengue e malaria: un “gene della morte” per uccidere le larve

I cambiamenti climatici incidono sulla diffusione della malaria?

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook