La vernice mangia smog potrebbe essere utile contro il Coronavirus. L’appello per testarla

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Massimo Bernardoni ha inventato tempo fa una speciale vernice fotocatalitica chiamata Airlite in grado di “mangiare” lo smog, conosciuta ormai a livello mondiale proprio per la sua capacità di pulire l’aria.

Ebbene questa vernice, analizzata in laboratorio, si è dimostrata particolarmente efficace dal punto di vista antimicrobico perché capace di eliminare batteri come lo Staffilococco Aureus Mrsa, diffuso principalmente negli ospedali e potenzialmente letale. Nei test effettuati presso la Sapienza di Roma, si è constatato un abbattimento del batterio del 99,9% in due ore, e simili risultati si sono riscontrati con un altro batterio, la Klebsiella pneumoniae, che può causare fra le altre cose polmoniti.

La vernice, che normalmente viene applicata sui muri per uccidere i batteri presenti nell’aria, secondo il suo inventore, Massimo Bernardoni, potrebbe essere utilizzata anche contro il coronavirus, che è un virus, non un batterio, ma che potrebbe comunque esserne annientato. Perlomeno questa è l’ipotesi di Bernardoni che, per verificarne l’efficacia, ha chiesto all’Istituto Superiore di Sanità di testarla con campioni di Covid-19.

Bernardoni in un’intervista rilasciata ad Adnkronos ha spiegato di aver testato la vernice con una quindicina di batteri, alcuni molto resistenti agli antibiotici, e di averli eliminati in due ore. Questo accade grazie a una “multitecnologia che fa più cose contemporaneamente” eliminando “tutto cio’ che è organico e viene a contatto con la superficie, riduce gli elementi inquinanti e abbassa anche la temperatura degli ambienti”. Motivo per cui molto ospedali vi hanno già ricorso per eliminare infezioni varie.

Airlite è stata anche utilizzata, nel 2007, per pulire e ridipingere il Traforo che a Roma collega Via Nazionale con Via del Tritone e si è constatato un dimezzamento, da allora, dei valori di NOx. Adesso il suo inventore ipotizza che possa rivelarsi utile, viste le premesse, anche contro il temutissimo Coronavirus e attende una risposta dalle istituzioni per poterne testare l’efficacia.

FONTE: Adnkronos

Ti potrebbe interessare anche:

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze dei Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018, ha pubblicato per Giochidimagia Editore "Il sogno attraverso il tempo". Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo".
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook