Hamlet, la preziosa proteina del latte materno che uccide i tumori

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Latte materno, preziosissimo anche contro i tumori. Se nutrivamo ancora delle perplessità sull’allattamento al seno, questa scoperta potrebbe fugarle del tutto. Il latte materno infatti contiene una molecola, chiamat Hamlet, risultata efficace contro diversi tipi di cellule tumorali.

Una scoperta che risale a qualche anno fa ma che è tornata alla ribalta in questi giorni in occasione del Simposio Internazionale sull’allattamento che si è svolto a Firenze.

Questa molecola si basa su una proteina naturale presente nel latte materno e ha grandi capacità antitumorali quando si lega ad alcuni lipidi. Questi ultimi sono molecole organiche come gli amminoacidi e i carboidrati, costituiti da carbonio e idrogeno, e aiutano a immagazzinare energia e formare membrane biologiche.

Il complesso della molecola proteica-lipidica, è conosciuto come Hamlet, che sta per Human Alpha-lactabumin Made Lethal to Tumour cells. Secondo lo studio, essa ha dimostrato di essere sicura ed efficace poiché in grado di attaccare solo le cellule tumorali, lasciando intatte quelle umane sane.

Attraverso una serie di esperimenti, la molecola si è rivelata efficace contro il cancro al colon. Gli scienziati hanno anche identificato con successo e isolato le componenti specifici della molecola chiamate “peptide-oleate bound forms” (acido oleico con proteina alfa-lattoalbumina) che hanno proprio la capacità di distruggere i tumori. I peptidi sono gli aminoacidi a catena corta che si trovano comunemente nel corpo umano.

latte materno 1

“Studiando la proteina originale, abbiamo e continueremo a identificare le componenti chiave per fare un peptide sintetico, un aminoacido a catena corta che abbia le proprietà di Hamlet e che sia ancora più resistente rispetto al complesso proteico originale” ha spiegato il prof. Gerhard Gruber, della School of Biological Sciences della Nanyang Technological University.

“Costruendo sinteticamente le componenti chiave, questo aiuta il peptide a essere molto più resistente e di ‘sopravvivere’ in diversi ambienti, come ad esempio nel corpo umano o nell’acqua potabile, un mezzo di trasporto ideale per raggiungere il suo obiettivo, il tumore”.

Latte materno e benefici, leggi anche:

Secondo gli scienziati, questo complesso antitumorale è capace di uccidere oltre 40 tipi di cellule tumorali in vitro. Essi sperano che nel corso del prossimo decennio si possa creare un farmaco a base di Hamlet per il trattamento del cancro.

Il latte materno non finirà mai di stupirci.

Francesca Mancuso

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook