Tiglio: proprietà, usi e dove trovarlo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Tiglio: come e quando usarlo? A possedere le più importanti proprietà terapeutiche del tiglio sono i fiori, ma anche la corteccia più esterna (chiamata “alburno“) ci riserva favolose sorprese.

Dall’azione sedativa, ansiolitica e antispasmodica, il tiglio è perfetto per gli adulti e per i bambini.

Proprietà e usi del tiglio

Il tiglio contiene principi attivi come polifenoli, flavonoidi (tiliroside), mucillaggini e oli essenziali. I suoi fiori si usano principalmente sotto forma di infuso.

Tiglio contro febbre e tosse

L’infuso di tiglio ha la caratteristica di favorire la sudorazione durante malattie infettive acute febbrili o raffreddori ed è il rimedio naturale più indicato in caso di disturbi alle vie aeree dei bambini, perché le mucillagini che si trovano soprattutto nei fiori hanno una proprietà mucolitica e antinfiammatoria contro tosse e catarro.

Leggi anche: 10 rimedi naturali e sciroppi fai-da-te per la tosse

Tiglio per rilassarsi

In fitoterapia, i fiori di tiglio sono utili anche contro l’insonnia, la tachicardia, stati d’ansia, nervosismo e mal di testa. Il tiglio, infatti, svolge un’azione rilassante sul sistema circolatorio, provocandone un abbassamento della pressione. Nessuna controindicazione nei casi di gravidanza e allattamento, ma sentite prima il parere del vostro medico!

Per l’infuso: mettete 2 grammi di pianta in una tazza di acqua bollente e lasciate riposare per 10 minuti circa.

Leggi anche: Le erbe del relax: melissa, passiflora, tiglio e valeriana

Tiglio per la pelle

Usato come tonico dopo la pulizia del viso, l’infuso di tiglio depura e rinfresca la pelle, distende le rughe e aiuta nei casi di arrossamento cutaneo. Per lo stesso motivo, un impacco esterno con il decotto di fiori di tiglio risulta efficace per scottature, eritemi solari e dermatiti.

Impacchi per gli occhi: imbevete delle compresse di garza in un infuso di tiglio e applicatele sugli occhi per ottenere un’azione decongestionante e rinfrescante su occhiaie e palpebre gonfie e infiammate.

Leggi anche: Occhiaie: cause e 10 rimedi naturali

Dove e come si trova il tiglio

Il tiglio si trova per lo più in erboristeria o nelle farmacie con reparto omeopatico non solo sotto forma di fiori essiccati, ma anche in gocce e capsule (il macerato glicemico Tilia tormentosa MG 1 DH è quello più utilizzato in caso di ipertensione) e tintura madre.

Leggi anche: Come fare una tintura madre

Controindicazioni

L’assunzione di preparati a base di tiglio va evitata se soffrite di cardiopatie o di ipersensibilità accertata verso uno o più componenti.

Germana Carillo

LEGGI anche:

Andar per piante selvatiche: il Tiglio

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

ABenergie

Quando la tua tariffa di luce e gas ti fa risparmiare e pianta gli alberi

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

ABenergie

Gas Green: quando il tuo gas compensa la C02 piantando alberi in Italia e nel mondo

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

TryThis

L’app che ti fa divertire sfidando i tuoi amici anche durante il lockdown

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook