Tiglio: proprietà, usi e dove trovarlo

tiglio usi

Tiglio: come e quando usarlo? A possedere le più importanti proprietà terapeutiche del tiglio sono i fiori, ma anche la corteccia più esterna (chiamata “alburno“) ci riserva favolose sorprese.

Dall’azione sedativa, ansiolitica e antispasmodica, il tiglio è perfetto per gli adulti e per i bambini.

Proprietà e usi del tiglio

Il tiglio contiene principi attivi come polifenoli, flavonoidi (tiliroside), mucillaggini e oli essenziali. I suoi fiori si usano principalmente sotto forma di infuso.

Tiglio contro febbre e tosse

L’infuso di tiglio ha la caratteristica di favorire la sudorazione durante malattie infettive acute febbrili o raffreddori ed è il rimedio naturale più indicato in caso di disturbi alle vie aeree dei bambini, perché le mucillagini che si trovano soprattutto nei fiori hanno una proprietà mucolitica e antinfiammatoria contro tosse e catarro.

Leggi anche: 10 rimedi naturali e sciroppi fai-da-te per la tosse

Tiglio per rilassarsi

In fitoterapia, i fiori di tiglio sono utili anche contro l’insonnia, la tachicardia, stati d’ansia, nervosismo e mal di testa. Il tiglio, infatti, svolge un’azione rilassante sul sistema circolatorio, provocandone un abbassamento della pressione. Nessuna controindicazione nei casi di gravidanza e allattamento, ma sentite prima il parere del vostro medico!

Per l’infuso: mettete 2 grammi di pianta in una tazza di acqua bollente e lasciate riposare per 10 minuti circa.

Leggi anche: Le erbe del relax: melissa, passiflora, tiglio e valeriana

Tiglio per la pelle

Usato come tonico dopo la pulizia del viso, l’infuso di tiglio depura e rinfresca la pelle, distende le rughe e aiuta nei casi di arrossamento cutaneo. Per lo stesso motivo, un impacco esterno con il decotto di fiori di tiglio risulta efficace per scottature, eritemi solari e dermatiti.

Impacchi per gli occhi: imbevete delle compresse di garza in un infuso di tiglio e applicatele sugli occhi per ottenere un’azione decongestionante e rinfrescante su occhiaie e palpebre gonfie e infiammate.

Leggi anche: Occhiaie: cause e 10 rimedi naturali

Dove e come si trova il tiglio

Il tiglio si trova per lo più in erboristeria o nelle farmacie con reparto omeopatico non solo sotto forma di fiori essiccati, ma anche in gocce e capsule (il macerato glicemico Tilia tormentosa MG 1 DH è quello più utilizzato in caso di ipertensione) e tintura madre.

Leggi anche: Come fare una tintura madre

Controindicazioni

L’assunzione di preparati a base di tiglio va evitata se soffrite di cardiopatie o di ipersensibilità accertata verso uno o più componenti.

Germana Carillo

LEGGI anche:

Andar per piante selvatiche: il Tiglio

Giornalista pubblicista, classe 1977, laureata con lode in Scienze Politiche, Direttore di Wellme.it per tre anni, scrive per Greenme.it da dieci anni.
Salugea

Come fare incetta di vitamina D in inverno per evitare una carenza

Caffè Vergnano

Regali di Natale: un’idea personalizzata e green per la persona che ami

Hello Fish!

Preservare i nostri mari un passo alla volta, a partire dalla stagionalità del pesce

Coop

Mini-muffin al cioccolato serviti e cotti nella buccia di clementine

Seguici su Instagram
seguici su Facebook