Test prenatale non invasivo gratuito in Emilia Romagna al posto di amniocentesi e villocentesi

test per donne in gravidanza

Il test prenatale di screening non invasivo diventa gratuito, ma solo in Emilia Romagna, prima regione italiana a farlo. Si chiama Nipt test ed è utile per ridurre il ricorso a villocentesi e amniocentesi, che com’è risaputo sono più invasive e possono provocare, seppure in bassa percentuale, aborti.

Dopo una fase pilota di 9 mesi nell’area metropolitana di Bologna, il test verrà esteso in tutta la regione presso le strutture pubbliche. Potrà essere eseguito tramite prelievo di sangue, senza rischi, già dalla decima settimana di gestazione e permetterà di valutare il rischio di sindrome di Down (trisomia 21) e di trisomie 13 ((sindrome di Patau) e 18 (sindrome di Edwards), grazie all’analisi del dna fetale.

Il test sarà gratuito per tutte le donne, indipendentemente dall’età e da eventuali fattori di rischio della madre, e sarà affiancato al test combinato. Nelle restanti regioni, il test è disponibile ma privatamente, il costo è elevato, circa 700 euro, e non rimborsabile.

La regione Emilia sta organizzando incontri informativi nei Consultori familiari e nei Punti Nascita della provincia di Bologna, in queste occasioni le donne interessate possono esprimere il proprio consenso al test e prenotarlo entro l’11esima settimana dell’ultima mestruazione. Tutte le info verranno pubblicate a breve sul sito dell’Azienda Usl di Bologna, del Policlinico S. Orsola e dell’Azienda Usl di Imola.

Esiste anche un numero telefonico dedicato proprio al Nipt, 051-6862530, attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00.

Ti potrebbe interessare anche:

Gravidanza: nuove linee guida dell’OMS. Salgono a 8 le visite consigliate

Laureata in Scienze dei Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018, ha pubblicato per Giochidimagia Editore "Il sogno attraverso il tempo". Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo".
Seguici su Instagram
seguici su Facebook