Tenere lontano virus e batteri con un’etichetta

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Con l’arrivo della stagione invernale siamo tutti più esposti all’attacco di virus e batteri e, quest’anno, oltre alla normale influenza, dobbiamo difenderci dal nuovo coronavirus.

Oltre a lavare spesso le mani, indossare la mascherina e rimanere distanti da altre persone, possiamo ricorrere a delle semplici etichette adesive per tenere lontano virus e batteri.

Le nuove etichette antimicrobiche Avery, applicate su maniglie, carrelli della spesa e altre superfici, aiutano infatti a proteggerci dai microrganismi, eliminando le condizioni favorevoli al loro sviluppo.

Cosa sono adesivi antimicrobici e come funzionano

adesivi antimicrobici maniglia

Durante i mesi invernali siamo più esposti a virus e batteri e aumentano le possibilità di contrarre infezioni. Quest’anno, poi, il timore di ammalarsi è maggiore e in molti ricercano soluzioni per limitare il più possibile le probabilità di contagiarsi, vista l’emergenza coronavirus.

 Come ormai sappiamo, lavare e igienizzare spesso le mani, arieggiare e pulire con cura gli ambienti, indossare la mascherina e mantenere la distanza dagli altri sono misure fondamentali per prevenire la diffusione di batteri, virus e altri microrganismi potenzialmente pericolosi.

Toccare pulsanti, maniglie, oggetti e superfici è però indispensabile e questo può essere fonte di preoccupazione, soprattutto in spazi condivisi o aperti al pubblico come uffici, negozi, ristoranti, mezzi pubblici.

Gli adesivi antimicrobici Avery sono nati proprio per offrire una soluzione a questo problema, garantendo maggiore protezione all’attacco di virus e batteri.

Si tratta di etichette adesive realizzate in poliestere trasparente e dotate di uno speciale rivestimento antibatterico efficace contro virus, batteri e muffe.

Il componente attivo presente nel rivestimento delle etichette, completamente atossico e sicuro, elimina le condizioni in cui i microrganismi riescono a sopravvivere e moltiplicarsi, limitandone di conseguenza la diffusione.

Le etichette proteggono al 99.9% contro diversi ceppi di  batteri, funghi e virus.
Gli adesivi antimicrobici Avery offrono dunque un valido aiuto  per limitare la diffusione di microbi e per difenderci dal contagio di virus e batteri, insieme alle operazioni quotidiane di pulizia e sanificazione degli ambienti e all’igiene personale.

Le etichette sono resistenti e durevoli e il loro uso è garantito fino a cinque anni: possono essere esposte a temperature tra i -40 e i 60°C e non perdono la loro efficacia nemmeno quando vengono a contatto con oli, acqua, creme, detergenti e detersivi.

A casa, al lavoro, nei negozi e in altri luoghi pubblici gli adesivi antimicrobici aiutano a migliorare la protezione degli ambienti e a salvaguardare la salute di familiari, amici, colleghi e clienti.

Dove utilizzare gli adesivi antimicrobici

adesivi antimicrobici cellulare

Gli adesivi antimicrobici Avery sono molto versatili e adatti a proteggere una gran varietà di oggetti e superfici.

La gamma include infatti adesivi permanenti o removibili, disponibili in diversi formati, pre-tagliati e pronti all’uso o in fogli A4 comodi da tagliare nelle forme e dimensioni desiderate.

In questo modo gli adesivi antimicrobici possono essere applicati a interruttori, pulsanti, maniglie, display, POS, aiutando a limitare la diffusione di virus e batteri a casa e soprattutto nei luoghi aperti al pubblico e in spazi condivisi.

Gli impieghi sono potenzialmente infiniti, a cominciare da quelli negli Ospedali, laboratori e RSA dove gli adesivi possono essere applicati su tutti gli oggetti e le superfici condivisi dal personale e dai pazienti, oltre che su dispositivi di protezione individuale come le visiere, così da poterli riutilizzare senza doverli gettare dopo l’uso.

Gli adesivi antimicrobici sono un aiuto valido anche per proteggere il personale e i clienti di ristoranti, supermercati, negozi e altre attività commerciali, utilizzandoli ad esempio su menù, POS, schermi touch-screen delle casse automatiche e dei monitor per effettuare ordini, maniglie dei carrelli.

A scuola e in ufficio, gli adesivi antibatterici Avery sono particolarmente utili per proteggere  scrivanie, tavoli da riunione ma anche cartelline e raccoglitori e attrezzature condivise.

A casa, invece, Gli adesivi antimicrobici possono essere applicate negli spazi comuni, ad esempio su interruttori, cassette della posta e maniglie dei cancelli, così come sugli oggetti e i documenti che si utilizzano di frequente, come smartphone, carte di credito e bancomat, carte d’identità.

Ovviamente gli adesivi antibatterici possono rendere più sicuri anche treni, autobus, taxi, proteggendo maniglie e braccioli così da viaggiare con maggiore sicurezza, mentre nei servizi igienici pubblichi possono essere applicati su interruttori, pulsanti, sedili dei WC.

Le possibilità d’uso degli adesivi antimicrobici Avery sono potenzialmente infinite e consentono, come abbiamo visto, di garantire una protezione in più per tutti noi, in tutti gli spazi che condividiamo con familiari, colleghi e in generale con altre persone.

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

ABenergie

Gas Green: quando il tuo gas compensa la C02 piantando alberi in Italia e nel mondo

TryThis

L’app che ti fa divertire sfidando i tuoi amici anche durante il lockdown

ABenergie

Quando la tua tariffa di luce e gas ti fa risparmiare e pianta gli alberi

Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook