@Spukkato/123rf

Diabete: questa golosa e sana bevanda di stagione può abbassare la glicemia nel sangue in appena 15 minuti

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

È stata trovata una bevanda in grado di aiutare le persone con diagnosi di diabete di tipo 2 ad abbassare i livelli di zuccheri nel sangue

E’ stato scoperto che il succo di melograno aiuta a ridurre i livelli di zucchero nel sangue entro 15 minuti dopo averlo bevuto. Questo è il risultato di uno studio che ha esaminato gli effetti che il succo di melograno potrebbe avere su un diabetico, ed è stato scoperto che questa bevanda modifica i livelli di zucchero nel sangue in senso positivo. (Leggi anche: Unisci il succo di melagrana con l’aceto, gli effetti sul grasso viscerale della pancia sono incredibili)

Lo studio

Il team di ricerca ha scoperto che, da 21 volontari casuali a cui è stato chiesto di bere acqua, succo di melograno o acqua con glucosio, l’acqua non ha modificato i loro livelli di zucchero nel sangue. Di conseguenza, è stato scoperto che livelli di insulina più elevati erano visibili tra 15 e 30 minuti dopo aver consumato il succo, rispetto all’acqua.

Altre ricerche condotte hanno anche confermato il lato positivo del consumo di succo di melograno, dopo che uno studio israeliano ha scoperto che gli zuccheri in esso contenuti non influiscono negativamente sui livelli di zucchero nel sangue.

Molte persone hanno il diabete di tipo 2 senza rendersene conto ma, se hai uno dei seguenti sintomi secondo dovresti consultare il tuo medico di famiglia.

I sintomi del diabete di tipo 2 includono:

  • fare pipì più del solito, soprattutto di notte
  • avere sempre sete
  • sentirsi sempre molto stanchi
  • perdere peso senza provarci
  • avere prurito intorno al pene o alla vagina, o problemi di mughetto
  • tagli o ferite che richiedono più tempo per guarire
  • vista offuscata.

Seguici su Telegram | Instagram Facebook | TikTok | Youtube 

Fonte: Oxford Academy

Ti potrebbe interessare:

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue e Civiltà Orientali presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza. Ha diversi anni di esperienza nella comunicazione digitale. Appassionata di beauty, fitness, benessere e moda sostenibile.
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook