I 14 Pinguini tornati in libertà, il commovente ritorno in natura

Stress: dannoso per il cuore ma in maniera diversa per uomini o donne

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Troppo stress fa male e può interferire con la salute del nostro corpo oltre che della mente e del sistema nervoso. Sembra però che tra le tante differenze che intercorrono tra uomini e donne ci sia anche una diversa reazione allo stress da parte dell’organismo. Una nuova ricerca americana ha valutato l’effetto sul cuore, scoprendo che ciò che accade ad uomo è ben diverso rispetto a quanto avviene ad una donna.

Lo studio, condotto da un team del Duke Heart Center e pubblicato sul Journal of American College of Cardiology, ha preso come campione 254 uomini e 56 donne con problematiche cardiovascolari. Tutti i partecipanti sono stati sottoposti a test fisici e mentali per valutare le loro reazioni di fronte a situazioni stressanti come possono essere il dover fare calcoli matematici o fare esercizi sul tapis roulant. Alla fine di ogni attività il cuore veniva monitorato tramite elettrocardiogramma, si misurava la pressione e si valutavano i parametri del sangue attraverso il prelevamento di campioni.

I risultati hanno mostrato come il cuore risente dello stress indipendentemente dal sesso ma con modalità molto differenti. Nel caso degli uomini aumenta la pressione e la frequenza cardiaca mentre nelle donne si nota invece una riduzione del flusso di sangue al cuore con possibili ischemie miocardiche e aumento dell’aggregabilità piastrinica con conseguenti piccoli coauguli di sangue.

A risentirne anche l’umore, soprattutto quello delle donne, in cui si evidenziava un aumento di sensazioni ed emozioni negative dopo essere state sottoposte a stress.

Come questa ricerca può essere concretamente utile nella lotta alle malattie cardiovascolari? L’ha spiegato Zainab Samad, capo del team di scienziati:

questo studio ha rivelato che lo stress mentale influisce sulla salute cardiovascolare degli uomini e delle donne in modo diverso. Dobbiamo riconoscere questa differenza nel valutare e trattare i pazienti per le malattie cardiovascolari. A questo punto sono necessari ulteriori studi per verificare l’associazione delle differenze di genere nelle risposte del cuore allo stress mentale e i risultati a lungo termine. Questo studio sottolinea anche l’inadeguatezza degli strumenti di previsione del rischio disponibili, che attualmente non riescono a misurare un intero aspetto del rischio, vale a dire l’impatto delle risposte fisiologiche negative allo stress psicologico in entrambi i sessi, specialmente tra le donne”.

Francesca Biagioli

Leggi anche:

Stress: 10 segnali di avvertimento

Come Gestire Lo stress e rilassarsi in 7 mosse

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria
Schär

Pasta madre senza glutine: tutto quello che devi sapere

Instagram

Seguici anche su Instagram, greenMe sempre a portata di mano

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook