Spirulina: il superfood del futuro si coltiva anche in Sardegna. Inaugurati due nuovi impianti

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Sembra che la spirulina, grazie alle sue proprietà, sia considerato uno dei superfood del futuro. Adesso anche la Sardegna si lancia nella coltivazione di questa micro-alga dai 1000 benefici attraverso due nuovi impianti.

Vi abbiamo parlato più volte della spirulina, alga di acqua dolce, ricca di proprietà interessanti per la nostra salute. Un ingrediente che è sempre più facile reperire e che si può utilizzare in polvere ogni giorno per realizzare frullati ed estratti energizzanti ma anche da assumere sotto forma di integratore

A breve potremmo acquistare spirulina proveniente dalla Sardegna, regione dove il clima ben si presta alla coltivazione della microalga (vi è molto sole e poco inquinamento). Sono stati inaugurati infatti da poco due siti a Milis e Arborea, in provincia di Oristano, che puntano a produrre ogni anno ben 15 mila tonnellate di microalghe ad uso alimentare.

E questo solo per iniziare, l’obiettivo è infatti di riuscire ad arrivare in due anni a 30mila tonnellate imponendosi così sul mercato europeo come una delle realtà più grandi in fatto di produzione di spirulina.

spirulina

L’ambiziosa impresa è opera del gruppo Tolo Green che gestisce diversi progetti nel campo delle energie rinnovabili. Anche in questo caso si punta su un processo sostenibile al 100% e che non ha alcun impatto ambientale sul territorio. Come ha dichiarato il fondatore di Tolo Green, Gilberto Gabrielli:

“La scelta di produrre spirulina, microalga che costituisce la fonte proteica a minor consumo idrico possibile, è perfettamente in linea con il concetto di sostenibilità ambientale che è nella filosofia del nostro gruppo”.

impianti spirulina1
impianti spirulina2

Foto

Naturalmente, oltre che una scelta interessante per quanto riguarda il mercato del benessere naturale, si tratta di importante investimento per il territorio che in questo modo ha la possibilità di puntare su processi produttivi innovativi e rendersi protagonista di un maggiore sviluppo economico.

Una bella occasione per la Sardegna, che ne pensate?

Leggi anche:

Francesca Biagioli

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook