Il sonno del week end può aiutare a ridurre il rischio di morte prematura

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Recuperare il sonno durante il week end o nei giorni in cui non si lavora non solo è piacevole ma può addirittura salvarci la vita. Secondo un nuovo studio internazionale, dormire di più durante il fine settimana riduce il rischio di morte prematura.

La ricerca è stata effettuata da un team di scienziati, svedesi, statunitensi e italiani e ha preso in esame 30mila persone di età inferiore ai 65 anni seguite nell’arco di 13 anni. I soggetti avevano diverse abitudini ma quelli che dormivano meno di 5 ore anche durante il fine settimana, presentavano un aumentato rischio di morte.

Secondo gli scienziati infatti, vi è un rischio di mortalità più elevato se una persona dorme poco (meno di cinque ore) o troppo (più di nove ore), rispetto a chi invece ha dei ritmi di sonno più regolari, di circa 6-7 ore, durante la settimana. Ma si può sempre rimediare recuperando nel week end.

I ricercatori sono giunti a questi risultati dopo aver preso in considerazione fattori che influenzano la mortalità, il sesso, educazione, indice di massa corporea, gravi malattie, uso di ipnotici (come sonniferi), oltre a fumo, assunzione di alcol e caffè , attività fisica e stato occupazionale. Hanno così scoperto che coloro che riuscivano a dormire meno di cinque ore durante tutta la settimana, ma poi dormivano più a lungo nei week end, non presentavano un aumento del rischio di mortalità.

Torbjörn Åkerstedt, professore di neuroscienza clinica del Karolinska Institute in Svezia e uno degli autori dello studio, ha detto che i risultati sono coerenti con le precedenti ricerche sul legame della durata del sonno e la mortalità.

Secondo gli autori, tale legame sembra essere più facile da capire quando si considera l’analisi degli effetti congiunti del sonno nei giorni feriali e nel fine settimana:

“I risultati implicano che il sonno breve (nei giorni feriali) non è un fattore di rischio per la mortalità se è combinato con un sonno medio o lungo nel fine settimana. Ciò suggerisce che il sonno scarso nei giorni feriali può essere compensato durante il fine settimana, e che questo ha implicazioni per la mortalità”.

Lo studio è stato pubblicato sul Journal of Sleep Research.

Dormiamo gente, dormiamo!

LEGGI anche:

Francesca Mancuso

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook