Smettere di fumare: le sigarette elettroniche non aiutano

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La e-cig non fanno smettere di fumare. Tornano alla ribalta le sigarette elettroniche, con l’etrna diatriba del ‘fanno bene o fanno male’, ‘fanno meno male o sono migliori delle sigarette classiche’, che sembra destinata a non avere fine.

Adesso l’ultimo assunto sarebbe: le sigarette elettroniche sarebbero sicure ma avrebbero un’efficacia limitata per smettere di fumare. E a dirlo sono i primi risultati di uno studio tuttora in corso: sulla rivista Tobacco Control sono stati pubblicati risultati del follow-up a 24 mesi del primo studio al mondo sulla efficacia e sicurezza a lungo termine delle sigarette elettroniche. Lo studio è realizzato da un gruppo di ricercatori di diversi enti italiani, tra i quali l’Istituto Superiore di Sanità, le Università di Chieti, Torino, Catania, Milano, la Sapienza e la Cattolica di Roma e la Parthenope di Napoli.

LEGGI anche: SMETTERE DI FUMARE, RIMEDI NATURALI: 10 PIANTE ED ERBE CHE AIUTANO

SMETTERE DI FUMARE, LO STUDIO – Per la ricerca sono stati reclutati 932 fumatori di e-cig, sigarette tradizionali o di entrambe. Dopo 24 mesi di “follow-up”, il 42,4% di coloro che fumavano le e-cig continuava a fumare solo quelle, il 18,8% aveva abbandonato qualunque tipo di sigaretta e il 38,9% era ricaduto nel fumo tradizionale (con o senza sigarette elettroniche).

Tra i fumatori tradizionali, il 75,6% continuava a fumare le bionde, il 23,1% aveva invece smesso (anche se, di questi, il 5,6% aveva iniziato a fumare sigarette elettroniche). Tra i fumatori di entrambi i tipi di sigarette, infine, il 57,4% aveva abbandonato le e-cig, ma non le sigarette classiche, il 16,6% continuava a fumare entrambe e l’26,0% aveva smesso di fumare sigarette tradizionali (anche se, di questi, l’11,7% continuava a fumare sigarette elettroniche).

Inoltre, gli studiosi hanno evidenziato 38 casi di infiammazione o di irritazione alle vie aeree superiori e 38 nuovi casi di patologie gravi potenzialmente legate al fumo.

LEGGI anche: POLMONI: 7 CAMPANELLI D’ALLARME PER I FUMATORI

Dalle successive indagini è emerso poi che aggiungere la sigaretta elettronica alle sigarette tradizionali non faciliterebbe la cessazione dal fumo di tabacco né tanto meno porterebbe a una riduzione delle sigarette fumate ogni giorno.

Per avere i risultati finali di questa ricerca si dovrà attendere il 2019spiega Walter Ricciardi, Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità e tra gli autori dello studio – ma i dati pubblicati sono comunque di grande importanza, poiché ancora oggi, in tutto il mondo, vi sono scarsissime informazioni sulla sicurezza a 24 mesi delle e-cig, ed il dibattito scientifico è molto acceso. Nello specifico, da questo studio abbiamo a disposizione dati sulla sicurezza di 229 persone che utilizzano e-cig da almeno 24 mesi, mentre ad oggi il campione totale era inferiore a 100 soggetti. Sostanzialmente, lo studio conferma che la sigaretta elettronica può essere un’alternativa per gli ex fumatori per non tornare a fumare sigarette, ma la sua efficacia per smettere di fumare è minima. Inoltre, anche se vi sono state più irritazioni/infiammazioni alle vie aeree superiori tra coloro che fumano contemporaneamente sigarette elettroniche e tradizionali, non sono emersi gravi effetti collaterali per chi usa e-cig, un dato particolarmente importante”.

Quello ci sentiamo di dire noi è che sigarette elettroniche e non, quello del fumo è un vizietto di cui si può far benissimo a meno. Come? Tanta, ma tanta forza di volontà e avere un unico scopo: stare bene in salute!

Germana Carillo

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook