Il sesso? Dopo i cinquanta aiuta il cervello e la memoria

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il sesso dopo i 50 anni fa bene al cervello e soprattutto alla memoria. Lo dice una ricerca condotta dalla Coventry University e pubblicata sulla rivista “age & Ageing”, secondo cui esisterebbe uno stretto legame tra attività sessuale e salute.

Fare l’amore dopo i 50 anni aiuterebbe a concentrarsi meglio e ricordare con più facilità. Per analizzare la correlazione tra attività sessuale e funzioni cognitive negli ultracinquantenni sono stati sottoposti al test 6800 adulti tra i 50 e gli 89 anni, per 12 mesi.

I volontari hanno risposto a test verbali, numerici e mnemonici e i dati analizzati, anche se non sono stati ancora scientificamente provati, dimostrerebbero un legame tra la frequenza di attività sessuale e la prontezza mentale.

In pratica, dalle risposte ai questionari è emerso che chi aveva avuto un maggior numero di rapporti sessuali sia tra gli uomini che tra le donne, dimostrava di avere una memoria più efficace e complessivamente un cervello più elastico e reattivo.

Benefici ancora maggiori si riscontrerebbero sugli uomini e secondo gli esperti, la differenza tra i due sessi, dipenderebbe dal fatto che l’organismo femminile viene maggiormente influenzato da fattori ormonali.

Abbiamo tenuto in considerazione anche altri motivi come il benessere economico, livello culturale, stato di salute dei partecipanti allo studio. Abbiamo dimostrato una significativa associazione tra le funzioni cognitive e la frequente attività sessuale degli ultracinquantenni ma per approfondirla e verificarla maggiormente presto verranno condotte altre indagini, ha commentato Hayley Wright, autore principale dell’indagine.

Dominella Trunfio

LEGGI anche:

4 vantaggi della birra sulla tua attività sessuale

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook