Negli scontrini è presente il Bisfenolo A: c’è pericolo per la salute?

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Da una recente ricerca americana pubblicata su JAMA, è emerso che gli scontrini che comunemente maneggiamo in supermercati, bar e negozi sono potenzialmente nocivi per la salute umana in quanto la carta termica con cui sono realizzati contiene Bisfenolo A (Bpa).

Quello che hanno notato i ricercatori del Centro medico dell’Ospedale pediatrico di Cincinnati, negli Stati Uniti, guidati da Shelley Ehrlich, è che chi maneggia quotidianamente scontrini senza utilizzare guanti ha nelle urine livelli più alti di Bpa (c’è da dire però che questa sostanza era presente comunque anche prima dell’esposizione alla carta termica nell’83% dei casi).

Lo studio è stato condotto su 24 volontari, che hanno tenuto in mano per 2 ore ininterrottamente gli scontrini stampati su carta termica. Una volta utilizzando i guanti e una volta senza, trascorso il tempo si è visto che, non utilizzando i guanti i livelli di Bpa nelle urine erano preoccupantemente cresciuti.

L’esposizione al Bisfenolo A è stata correlata dagli esperti a diversi problemi di salute, tra cui danni al sistema riproduttivo e allo sviluppo neurologico dei neonati entrati in contatto con questa sostanza.

Quello che preoccupa gli studiosi non è tanto un contatto sporadico con gli scontrini dei negozi, quanto un’esposizione prolungata alle sostanze in essi contenute come avviene nel caso dei cassieri che a tempo pieno maneggiano gli scontrini.

Come sempre “è necessario uno studio più ampio per confermare i risultati e valutarne le implicazioni cliniche” hanno dichiarato i ricercatori che tra l’altro sottolineano come “l’esposizione al Bpa avviene principalmente attraverso l’alimentazione, ad esempio il consumo di cibi in scatola”.

Francesca Biagioli

Leggi anche:

Non solo Bisfenolo A: la “sporca dozzina” degli interferenti endocrini

Bisfenolo S: il sostituto del Bisfenolo A è altrettanto nocivo?

Le 10 sostanze tossiche che si annidano nelle nostre case

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook