Come e perché scegliere una poltrona relax per anziani o disabili

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Comodità e funzionalità: chi ha a casa un anziano, ma anche una persona con disabilità, conosce bene tutti i limiti che una condizione non sempre agevole comporta. Dalla necessità di stare comodi nei momenti di riposo a quella di rendere quegli stessi momenti, che per anziani e disabili nell’arco di una giornata sono davvero tantissimi, il più confortanti possibili, passando per l’esigenza concreta di dare loro sicurezza e anche un minimo di indipendenza.

In casa cerchiamo di inventarci davvero di tutto e il motivo è uno soltanto: quando si ha una persona anziana o una con disabilità occorre fare attenzione a molti dettagli, a partire proprio dall’abitazione.

Organizzare le stanze in maniera tale che la vita di chi non ha forze né autonomia sufficienti sia resa il più semplice possibile è alla base per un vivere quotidiano sereno e senza intoppi. Una casa sicura può ridurre drasticamente il rischio di cadute ed altri incidenti

Ma come si può rendere una casa perfetta per una persona anziana?

Innanzitutto, niente ostacoli! Per gli anziani così come per i portatori di un handicap, è essenziale realizzare degli ambienti privi di intralci, in modo da permettere alla persona di muoversi in completa libertà. Non ci si pensa, ma un ostacolo che per noi può sembrare innocuo per una persona anziana potrebbe diventare causa di un incidente domestico. E le cadute, si sa, rientrano tra gli incidenti domestici più frequenti.

È il caso di un tappeto, per esempio, ma anche di piante disseminate qui e lì per casa: ricordate che, quando l’età avanza, la libertà di movimento si riduce di molto, per cui per evitare di incappare in spiacevoli infortuni è necessario prestare la massima attenzione al pavimento e sgomberarlo quanto più è possibile.

Idem per il bagno, particolarmente insidioso per chi non è agile. Essendo un ambiente il più delle volte umido, in bagno si potrebbero verificare pericolose cadute. Meglio quindi installare dei maniglioni vicino al water e al lavabo per agevolare e aiutare a sorreggersi. Così come, se possibile, eliminare del tutto la vasca e preferire il piatto doccia.

In più, badate alla luce! Anche questo sembra scontato, ma soprattutto le persone anziane hanno problemi di vista. L’ideale, quindi, sarebbe creare un ambiente ben illuminato e posizionare magari delle luci a led sui battiscopa o nelle stanze particolarmente buie.

Tutti pericoli in casa? Certo che no! Una volta creato per i nostri nonni o per il nostro caro affetto da una disabilità un ambiente consono alla sua sicurezza e alla sua incolumità (ricordate che con gli anni si diventa anche meno sensibili agli odori, per questo è necessario per esempio anche prevenire fughe di gas installando un impianto di rilevazione incendi), pensiamo anche ai momenti di puro relax!

E allora facciamoli mettere comodi i nostri nonnini, che di vita in piedi ne hanno passata! Di cosa hanno bisogno? Certamente di una seduta confortevole e, perché no, anche di una certa facilità nell’alzarsi. Hanno bisogno di una poltrona relax!

Cos’è una poltrona relax

Rilassare gambe e schiena: sono questi i punti essenziali per chi, anziano o disabile (ma anche per una donna che aspetta un bebè o per chi si trova in convalescenza), ha l’esigenza di mettersi a proprio agio.

A questo scopo, negli ultimi anni sono state create poltrone sempre più comode, le quali esteticamente non sono tanto differenti da quelle classiche, ma offrono la possibilità di sedersi e alzarsi con estrema facilità e regolare la posizione dello schienale e dell’eventuale stendipiedi.

Le poltrone relax hanno di fatto tutta una serie di automazioni che ne modificano la forma in modo da facilitare i movimenti della persona: premendo un pulsante, la poltrona assumerà una forma tale da consentire a chi è in piedi di appoggiarsi e sedersi comodamente oppure, con gli stessi comandi, di rialzari in posizione eretta senza sforzare le gambe, i piedi e la schiena.

In più, la poltrona relax offre la possibilità di regolare lo schienale con un semplice click mentre si è seduti e allo stesso modo si può distendere lo stendipiedi per assumere una posizione ancora più rilassata.

Come scegliere una poltrona relax

Prima di ogni cosa, il segreto è affidarsi a chi fa questo per mestiere ed è Romana Poltrone un’azienda da anni nel settore, in grado di rispondere a tutte le più svariate esigenze.

Romana Poltrone è un’azienda italiana specializzata proprio nella produzione di soluzioni di riposo per qualsiasi tipo di necessità. Costruisce e personalizza poltrone ortopediche, poltrone relax, poltrone antidecubito, poltrone massaggio, poltrone alzapersona, poltrone reclinabili, poltrone elevabili, poltrone per disabili, poltrone per anziani.

Reclinabili, per anziani, elettriche, per disabili, su misura e alzapersona: insomma, Romana Poltrone è pronta a soddisfare qualsiasi tipo di bisogno e ad accompagnarvi nella scelta più adeguata.

Attraverso il consiglio di esperti e il sito web super dettagliato, potrete capire qual è quella che fa al caso vostro.

Le dimensioni

Come prima cosa, è importante scegliere una poltrona relax che sia di dimensioni consone alla persona interessata: dimensione della profondità e altezza della seduta sono infatti essenziali perché la zona lombare della schiena venga perfettamente sostenuta dallo schienale senza lasciare vuoti tra le parti, assumendo così una “corretta postura della schiena”.

Solo in questo modo si avranno benefici come:

  • Buon sostegno lombare
  • Alleviamento dei dolori lombari
  • Corretta postura cervicale
  • Corretta posizione delle anche
  • Buona aderenza di tutta la schiena sullo schienale

Al contrario, se tra le parti dovesse esserci del vuoto, quello che si andrebbe a creare sarebbe proprio una cattiva postura della zona lombare, con tutti i dolori annessi.

L’altezza

Anche l’altezza della seduta svolge una funzione importantissima, perché solo una giusta altezza darà modo di poggiare i pedi a terra in maniera corretta. Al contrario, una seduta troppo alta non darà modo di poggiare i piedi a terra, dando così luogo a un pericoloso schiacciamento delle vene sottostanti il ginocchio dovuto al peso dell’arto inferiore tenuto a penzoloni.

Gli optional

C’è poi tutta una serie di optional che romanapoltrone.it è in grado di garantire:

  • il roller system: se abbiamo necessità di spostare la poltrona relax da un ambiente all’altro della casa, magari con la persona seduta sopra, il “Roller System” (un sistema di sollevamento su quattro ruote) consentirà di fare questo tipi di spostamenti senza fatica
  • il kit batteria: è un sistema ricaricabile che rende la poltrona autonoma, utile per chi ha la necessità di usare una poltrona relax alza persona lontano da una presa di corrente
  • i braccioli estraibili: consentono di passare agevolmente dal letto alla poltrona e viceversa, o alla sedia a rotelle, e per consentire l’avvicinamento al tavolo. In molti casi vengono usati per poter rotolare la persona dalla poltrona al letto
  • tavolino servitore: particolarmente indicato per chi ama leggere, scrivere e utilizzare dispositivi in tutta comodità, poter consumare pasti in tutta comodità.

Ce n’è davvero per tutti, insomma. Romana Poltrone vi accompagnerà nella scelta migliore per voi!

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Deceuninck

Mare, montagna o città? Come scegliere le finestre più adatte al luogo in cui vivi

eBay

Come trasformare il tuo terrazzo o balcone in una piccola oasi con le fioriere giuste

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook