@Alona1919/123rf

Pelle arrossata o screpolata intorno al naso: cause, trattamento e rimedi naturali

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Da cosa è causato il rossore intorno al naso e come prevenire e trattare la pelle arrossata o screpolata intorno alle narici

Il rossore o la pelle arrossata e spesso anche screpolata intorno al naso possono influire sull’immagine di una persona, e suscitare timori di una grave infezione o malattia. Si tratta di una problematica abbastanza comune che, nella maggior parte dei casi, è dovuta a un’irritazione o alla pelle secca.

È importante parlare con un medico se qualsiasi sintomo che si manifesta, insieme al rossore della pelle intorno al naso, dura più di pochi giorni e in caso di dolore.

Aspetto

L’aspetto della pelle arrossata intorno al naso varia da persona a persona. Può dipendere dalla condizione specifica che lo causa, dalla gravità dell’irritazione e dal colore della pelle della persona stessa.

Alcuni notano macchie secche e pruriginose, pelle sollevata, screpolata o dentellata o minuscole vesciche. Nelle persone scure, ad esempio, la pelle arrossata intorno al naso può apparire viola, e può essere meno evidente anche quando l’eruzione cutanea è grave.

Rossore intorno al naso: le cause più comuni

Esistono molte condizioni o fattori diversi che potrebbero causare l’arrossamento della pelle intorno al naso. Di seguito le cause più comuni.

Pelle secca e irritazione cutanea

Semplicemente strofinando il naso più e più volte si può irritare la pelle. Questo accade soprattutto durante i mesi secchi e freddi, quando è più probabile che la pelle sia irritata. Si può notare che la pelle appare rossa o viola, e il dolore può peggiorare quando si pulisce il naso.

Dermatite da contatto

Alcune persone sviluppano lievi reazioni allergiche a sostanze, che entrano in contatto con la loro pelle. I medici chiamano questa, dermatite da contatto.

La dermatite da contatto irrita la pelle, ma non provoca una reazione allergica. Può causare arrossamento e un’eruzione cutanea in rilievo, ma questa non dovrebbe diffondersi o causare febbre.

Le cause della dermatite da contatto irritante sul naso possono includere:

  • utilizzare fazzoletti profumati
  • applicare creme
  • truccarsi
  • lavarsi troppo spesso con acqua calda e sapone

Dermatite allergica da contatto

I sintomi della dermatite allergica da contatto, come un’eruzione cutanea, possono comparire 2 giorni dopo che una persona è entrata a contatto con un allergene. Secondo alcune fonti, le cause possono includere fragranze e il conservante thimerosal, che è presente in alcune creme antibiotiche.

(Leggi anche: Dermatite atopica: sintomi, cause e rimedi efficaci)

Anafilassi

Meno comune, può accadere di sviluppare una reazione allergica pericolosa, chiamata anafilassi. Questo di solito accade entro pochi minuti dall’esposizione a un allergene. L’anafilassi può iniziare come un’eruzione cutanea a rapida diffusione, e può provocare anche difficoltà respiratorie.

Rossore intorno al naso

@Hanna Kuprevich/123rf

Acne rosacea

Secondo una ricerca, la rosacea è una condizione della pelle che causa arrossamento e infiammazione. Sebbene la rosacea possa colpire qualsiasi parte del corpo, spesso inizia intorno al naso.

Una persona potrebbe notare arrossamento della pelle, vasi sanguigni danneggiati, piccole protuberanze o cambiamenti nella forma del naso. La rosacea non è pericolosa, ma può influire sull’aspetto di una persona. A volte, può anche essere un segno di una malattia sottostante, come una malattia autoimmune.

La rosacea è più diffusa nelle persone di età compresa tra i 30 ei 50 anni e in quelle con pelle chiara; è più probabile che colpisca le donne rispetto agli uomini.

Eczema

Uno studio ha individuato come l’eczema sia una condizione infiammatoria cronica della pelle, che causa chiazze di pelle secca e irritata. Gli allergeni e l’irritazione possono innescare una riacutizzazione dell’eczema, ma anche la pelle secca può esserne la causa. Si parla di eczema intorno al naso se si sente la zona secca, pruriginosa e squamosa.

Scottature

Le scottature solari possono verificarsi intorno al naso se:

  • non si utilizzano creme solari o se si usano creme solari a basso fattore di protezione
  • se si asciuga spesso il naso dopo aver applicato la protezione solare
  • se non si copre tutto il viso
  • se il rossore diventa color carne quando lo si preme, potrebbe essere una scottatura

In caso di scottature la pelle è secca e molto dolorante, e a volte possono comparire le vesciche.

(Leggi anche: Non solo scottature! Tutti i benefici dell’aloe vera per il tuo viso)

Vestibolite nasale

Un’infezione vicino naso, chiamata vestibolite nasale, può causare arrossamento della pelle e piccole protuberanze, simili a vesciche, intorno al naso e vicino al suo interno.

Tra i sintomi della vestibolite segnaliamo: 

  • dolore
  • gonfiore
  • intensa sensibilità
  • febbre

La vestibolite nasale si verifica quando i batteri entrano nella pelle del naso, spesso a seguito di una ferita.  E’ facile da trattare, ma può diffondersi ad altre aree del corpo, quindi è importante consultare un medico.

Vene varicose

Le vene che riportano il sangue al cuore hanno valvole al loro interno, per impedire al sangue di fluire nel modo sbagliato.

Tuttavia, quando queste valvole vengono danneggiate, le vene possono sembrare attorcigliate; in questo caso si parla di vene varicose molto comuni nelle persone in gravidanza e in quelle in sovrappeso o obese. Tuttavia, una persona può sviluppare vene varicose ovunque, compreso il naso.

In tal caso, il naso può sembrare rosso, ma guardando più da vicino si vedono piccoli vasi sanguigni danneggiati.

Lupus

Il lupus è una condizione autoimmune che induce il corpo ad attaccare i tessuti sani, portando a una vasta gamma di sintomi e malattie croniche.

Alcune persone con lupus sviluppano un’eruzione cutanea malarica, nota anche come eruzione cutanea a farfalla, che può coprire il naso e le guance. In alcuni casi, l’eruzione può essere il primo sintomo del lupus.

Infezioni della pelle

Le infezioni della pelle possono causare pelle arrossata e dolorosa, che può essere calda al tatto. Secondo uno studio anche la cellulite può essere causata da un’infezione batterica. 

In caso di infezione, i batteri penetrano nello strato profondo della pelle, chiamato derma, e iniziano a diffondersi; infatti, si possono notare strisce arrossate, calore, dolore o gonfiore. Le infezioni batteriche della pelle possono diffondersi ad altre aree del corpo, mettendo potenzialmente in pericolo anche la vita di una persona; pertanto, è importante cercare cure tempestive.

Rimedi fai da te

I rimedi fai da te non vanno applicati in caso di infezioni gravi, e non funzionano su tutte le cause di arrossamento del naso.

Tuttavia, tra quelli più comuni segnaliamo:

  • idratare la zona con una lozione ipoallergenica priva di profumo e delicata per il viso
  • applicare la vaselina sulla zona irritata (non mettere la vaselina nel naso, poiché farlo per un lungo periodo di tempo può causare problemi respiratori o persino polmonite).
  • indossare la protezione solare per prevenire le scottature 
  • assumere medicine in caso di raffreddore, per diminuire la necessità di pulire o soffiarsi il naso e prevenire, così, ulteriori irritazioni
  • tenere un registro dei sintomi per condizioni croniche, come la rosacea per identificare specifici fattori scatenanti 
  • idratare una scottatura solare con l’aloe vera (per una sensazione di maggiore freschezza l’aloe si può riporre in frigorifero)
  • evitare l’uso di creme o lozioni che irritano la pelle

Trattamento medico

Il trattamento medico adeguato dipenderà dalla causa della pelle arrossata.

Alcune opzioni possono includere:

  • antibiotici per infezioni come cellulite e vestibolite nasale
  • creme specifiche per la rosacea
  • chirurgia, come la chirurgia laser sempre per trattare la rosacea
  • chirurgia laser per rimuovere le vene varicose
  • ossigeno e iniezione con epinefrina per in caso di anafilassi

E’ necessario il consulto medico quando: 

  • la pelle arrossata non migliora con il trattamento 
  • la pelle arrossata è molto dolorosa
  • in caso di grave scottatura solare che causa vesciche o dolore intenso
  • in caso di febbre o altri sintomi di un’infezione
  • in caso di rosacea
  • in caso di eruzione cutanea a farfalla

Inoltre, è opportuno non sottovalutare determinati sintomi e recarsi al pronto soccorso in caso di:

  • un’eruzione cutanea che si diffonde rapidamente
  • se si ha difficoltà a respirare
  • febbre alta, arrossamento e pelle del naso dolorosa

Ti potrebbe interessare: 

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue e Civiltà Orientali presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza. Ha diversi anni di esperienza nella comunicazione digitale. Appassionata di beauty, fitness, benessere e moda sostenibile.
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook