Teflon addio? Te’ verde, cioccolato e vino rosso ispirano la creazione di rivestimenti antibatterici naturali

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Tè verde, cioccolato e vino potrebbero contenere il segreto per la creazione di rivestimenti antibatterici naturali, evitando così l’impiego di sostanze chimiche potenzialmente tossiche nella loro produzione. L’applicazione potrebbe riguardare il rivestimento di superfici di vario genere, dalle stoviglie alle applicazioni medicali.

Il merito è dei polifenoli presenti in tutti e tre gli alimenti. Gli esperti hanno trovato l’ispirazione per la loro ricerca osservando le macchie lasciate dal tè verde, dal vino o dal cioccolato su bicchieri e tazzine. La formazione degli aloni sarebbe dovuta proprio al contenuto di polifenoli di questi alimenti e bevande.

I polifenoli sono sostanze ricche di proprietà benefiche, già considerate utile per contrastare l’azione dei radicali liberi ed assorbire le radiazioni ultraviolette. Ora i ricercatori hanno posto al centro del proprio interesse le loro proprietà antibatteriche. Gli esperti della Northwestern University hanno evidenziato come sostanze naturali, a basso costo e facilmente reperibili come i polifenoli possano essere impiegate per la produzione di rivestimenti antibatterici.

Secondo quanto dichiarato da parte di Philip B. Messersmith, che si è occupato di condurre lo studio in questione, è stato scoperto un nuovo modo per applicare rivestimenti antibatterici su di un’ampia varietà di superfici, soprattutto grazie al fatto che i composti formati dai polifenoli risultano molto appiccicosi.

Il processo di rivestimento delle superfici risulterebbe piuttosto semplice. I polifenoli presenti nel rivestimento mantengono le rispettive proprietà antiossidanti e antibatteriche. Grazie a questa scoperta potrebbe essere evitato l’impiego di sostanze tossiche per la creazione di rivestimenti, che potrebbero inoltre garantire una maggiore durata degli oggetti e dei dispositivi in questione, migliorandone anche la sicurezza.

I risultati della ricerca sono stati pubblicati da parte di Angewandte Chemie, all’interno dell’articolo “Colorless Multifunctional Coatings Inspired by Polyphenols Found in Tea, Chocolate, and Wine”.

Marta Albè

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.
Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook