Lassativo Guttalax e sciroppo Ambromucil ritirati dall’Aifa. Ecco i motivi e i lotti interessati

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Ancora ritiro farmaci, questa volta ad essere interessati dal provvedimento sono il lassativo Guttalax e il mucolitico anti catarro Ambromucil.

Ritiro Guttalax

Il Guttalax serve per la terapia e cura di varie malattie e patologie come stitichezza occasionale. Come tutti i lassativi, non deve essere assunto in modo continuo ogni giorno o per lunghi periodi di tempo senza indagare la causa della costipazione.

Come comunicato dall’Agenzia italiana del farmaco alcuni lotti sono stati ritirati. Il problema è rappresentato da una discrepanza presente sugli stampati relativamente alla composizione degli eccipienti, emersa da controlli dell’ufficio Certficazioni e Importazioni Parallele dell’AIFA.

I lotti interessati sono quelli dl Guttalax 7,5 mg/ml gocce soluzione orale flacone da 105 ml Aip 045860018, lotti n. 732002 A, scadenza 31/05/2022, n. 732147A scadenza 31/5/2022, n. 83113°, scadenza 31/03/2023.

Ritiro Ambromucil

Il secondo caso riguarda invece un farmaco mucolitico ovvero l’Ambromucil. A disporre il ritiro è stato il Consorzio Stabile per la Distribuzione (COFIDI), a seguito di richiesta pervenuta dall’Aifa.

Sono interessati i lotti AMBROMUCIL*SCIR 200ML 10MG/ML – AIC 028061048 – lotti n. B189102 scad. 2-2021 e B189103 scad. 3-2021 della Società Malesci Istituto Farmacobiologico.

Il ritiro dello sciroppo è stato ordinato dopo la comunicazione della ditta Malesci in merito alla non conformità alle CGMP relativa al sito di produzione del fornitore dei un principio attivo.

Ambromucil è indicato per il trattamento dei sintomi derivati da patologie di bronchi e polmoni con contrazione dei muscoli respiratori dei piccoli bronchi (componente spastica bronchiale).

Se doveste avere in casa uno dei lotti interessati si raccomanda di non proseguire con l’utilizzo e riportarli in farmacia o contattare direttamente l’azienda.

Dominella Trunfio

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook