@maridav/123rf

Abbronzatura “da paura” per tutto l’anno: i rimedi naturali più efficaci per il rientro dalle vacanze

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Abbronzatura che passione! I consigli più efficaci da seguire per mantenerla a lungo anche dopo la fine dell’estate 

L’estate è ormai quasi agli sgoccioli. Abbiamo aspettato a lungo l’estate per poter trascorrere ore in spiaggia a goderci i caldi raggi del sole e prendere un po’ di tintarella oltre che fare incetta di vitamina D. Ma una volta messe in pratica le attenzioni consuete per evitare scottature (come l’evitare di esporsi al sole nelle ore più calde ed in maniera eccessivamente prolungata) ed una volta ottenuta la tanto desiderata abbronzatura, come fare per prolungarne l’effetto? Ecco alcuni consigli utili.

Leggi anche: Acqua solare, abbronzante e rinfrescante. Quando usarla e come scegliere quella con l’Inci migliore

Corretta idratazione

Il primo segreto fondamentale per poter mantenere più a lungo l’abbronzatura è quello di evitare che la nostra pelle si secchi, e dunque si squami precocemente, a causa della disidratazione. Non dimenticate dunque di bere durante i pasti e nel corso della giornata anche quando vi trovate in spiaggia o in piscina, portando con voi delle borracce per l’acqua naturale e di idratare costantemente la vostra pelle sia del viso che del corpo

Alimentazione

Gli alimenti che favoriscono sia la comparsa dell’abbronzatura che il suo mantenimento sono soprattutto frutti e ortaggi che contengano preziose vitamine, flavonoidi, betacarotene o licopene, come pomodori, peperoni, zucche estive, carote, meloni, albicocche e pesche. In estate la natura ci viene incontro offrendoci proprio gli alimenti più adatti a favorire una esposizione al sole della nostra pelle che sia realmente benefica.

Olio di germe di grano per il viso 

L’utilizzo di olio di germe di grano per la pulizia e l’idratazione del viso vi aiuterà a mantenere più a lungo l’abbronzatura, oltre che a tenere alla larga il più possibile i segni dell’invecchiamento. Passate sul viso ancora umido con l’aiuto delle dita e massaggiando a lungo alcune gocce di olio di germe di grano. Quindi lavate il viso con del sapone di Marsiglia vegetale.

Olio di carota per il corpo

Per l’idratazione del corpo e per favorire il mantenimento dell’abbronzatura una delle soluzioni possibili riguarda l’utilizzo dell’olio (o oleolito) di carota, da massaggiare sulla pelle umida del vostro corpo dopo la doccia, con particolare riferimento al momento del rientro dalla spiaggia. L’impiego di olio di carota contribuirà inoltre a favorire l’abbronzatura nelle esposizioni successive.

Leggi anche: Carote: 10 benefici e motivi per mangiarle più spesso

Burro di karitè

Il burro di karitè, utilizzato come rimedio idratante e lenitivo sia per la pelle del viso che per la pelle del corpo, vi aiuterà a prepararvi a ricevere nuova abbronzatura, oltre che a mantenere la tintarella che avete già ottenuto, donando subito alla pelle un aspetto molto più luminoso. Il burro di karitè potrà essere applicato la sera, dopo la doccia, a seguito di una giornata in spiaggia o in piscina.

Tè nero

Si tratta di un rimedio della nonna che può essere considerato alla stregua di un autoabbronzante naturale per la pelle del corpo, in grado di far risaltare immediatamente il colore della tintarella finora ottenuto. Aggiungete all’acqua della vasca un infuso concentrato di tè nero, oppure applicatelo con uno spray durante la doccia.

Leggi anche: Il tè nero attiva il metabolismo e aiuta a dimagrire

Mallo di noce

Cercate in erboristeria delle saponette o dei detergenti composti da ingredienti naturali e non aggressivi che abbiano come ingrediente base il mallo di noce. Il mallo di noce è un colorante naturale in grado di fare apparire la vostra abbronzatura più intensa e dorata. Inoltre vi aiuterà a preparare la pelle alle esposizioni successive.

Aloe vera

Affinché l’abbronzatura duri più a lungo viene spesso consigliato di applicare un doposole. I comuni doposole spesso però contengono sostanze non propriamente benefiche ed amiche della pelle e dell’ambiente, che potrebbero essere poco tollerate dalle pelli sensibili. Per l’idratazione e la cura della pelle dopo l’esposizione al sole e affinché l’abbronzature duri più a lungo, è bene ricorrere ad un doposole completamente naturale e privo di profumazioni aggiunte, come il gel d’aloe vera.

Leggi anche: Aloe vera, come coltivarla in casa per avere succo e gel sempre a disposizione

Olio di avocado

L’olio di avocado è considerato in grado di aiutare la pelle a mantenere più a lungo idratazione e tintarella. Anche quando sarete ormai rientrati dalle vacanze, occupatevi di massaggiare ogni sera la vostra pelle con dell’olio di avocado, miscelandolo con alcune gocce di olio di jojoba o di olio d’oliva.

Evitare i profumi

I profumi, in particolare se contenenti alcol, possono contribuire a rendere la vostra pelle più secca, anticipandone la desquamazione, oltre che, a causa di fenomeni di fotosensibilizzazione, trasformarsi nella causa della comparsa di irritazioni della pelle o di macchie, che rovinerebbero inevitabilmente la vostra abbronzatura. È dunque consigliabile durante l’estate e all’inizio dell’autunno sostituire il profumo abituale con acque floreali naturali e biologiche (idrolati) prive di alcol e dal potere idratante, come l’acqua di fiori d’arancio, di lavanda o di rosa.

Seguici su Telegram | Instagram Facebook | TikTok | Youtube

Leggi anche:

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.
Ènostra

“Libertà è autoproduzione”: con ènostra l’energia è rinnovabile, etica e sostenibile

Schär

Pasta madre senza glutine: tutto quello che devi sapere

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook