Rimedi naturali e non contro il raffreddore: quali sono veramente efficaci?

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

I rimedi più comuni e utilizzati contro il raffreddore sono davvero efficaci? Per scoprirlo Michael Allan, in Canada, insieme a Bruce Arroll dell’Università di Auckland, ha esaminato centinaia di studi su ciò che funziona per prevenire e curare il comune raffreddore scoprendo che, secondo i risultati ottenuti dalle ricerche scientifiche, molti rimedi popolari hanno poco o nessun beneficio.

A detta di Allan, ad esempio, i più comuni rimedi naturali come vitamina C, aglio, ginseng ed echinacea non servono mentre “le cose migliori per prevenire un raffreddore che conosciamo sono ancora i principi fondamentali: lavarsi le mani ed evitare il contatto con persone malate”.

Dalla lista nera si salvano i probiotici che “potrebbero essere benefici” e il miele, utile in particolare per i bambini (ma non quelli al di sotto di un anno di età per cui questo alimento è sconsigliato). Una singola dose di miele la sera, ovvero da mezzo a due cucchiaini, può avere un piccolo effetto benefico sulla tosse e sul sonno dei bambini. Non ci sono però dati che riguardano gli adulti.

C’è poi lo zinco che, secondo due studi iraniani, ha dimostrato di ridurre il numero di raffreddori nei bambini di età 5-8 , ma su questa ricerca Allan si mostra comunque scettico. Questo minerale, inoltre, assunto per via orale ha dimostrato di ridurre la durata del raffreddore di 1,5 giorni, tuttavia, il suo cattivo gusto può provare in alcune persone una forte sensazione di nausea.

Il professor canadese non ha risparmiato neppure i farmaci tradizionali: i trattamenti tipo il Vicks Vaporub, a suo dire, mostrano benefici controversi e gli antibiotici, ovviamente (dato che contrastano i batteri e non i virus che causano il raffreddore), non hanno dimostrato di essere efficaci. Si salvano solo alcune combinazioni di antistaminici e decongestionanti che mostrano qualche beneficio negli adulti ma che non devono mai essere somministrati ai bambini sotto i 6 anni.

Insomma tirando le somme, meglio non prendersi un raffreddore evitando il contagio. Se poi ve lo siete preso resistete finché non vi passa dato che praticamente c’è poco o nulla che potete fare!

Questo però è quello che pensa il professor Allan, noi continuiamo a consigliarvi alcuni rimedi naturali in particolare Vitamina C, echinacea, aglio, zenzero, argento colloidale, oli essenziali, ecc. che essendo in grado di stimolare il sistema immunitario (e non di curare nello specifico il raffreddore) in particolare se presi preventivamente e ai primi sintomi (quando i virus sono ancora un numero limitato) possono essere un valido sostegno all’organismo nella lotta contro virus e batteri!

Ricordate che un sistema immunitario forte è la difesa più efficace contro le malattie!

Francesca Biagioli

Leggi anche:

Rimedi naturali contro il raffreddore

Oli essenziali anti raffreddore: quali sono e come utilizzarli

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

ABenergie

Gas Green: quando il tuo gas compensa la C02 piantando alberi in Italia e nel mondo

ABenergie

Quando la tua tariffa di luce e gas ti fa risparmiare e pianta gli alberi

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

TryThis

L’app che ti fa divertire sfidando i tuoi amici anche durante il lockdown

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook