Coronavirus: le raccolte fondi attivate nelle varie regioni italiane. Aiutiamo gli ospedali a gestire l’emergenza

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

In questo momento di emergenza gli ospedali hanno bisogno di aiuto. Curare chi è affetto da COVID-19 non è semplice se i sintomi sono tali da rendere necessaria la terapia intensiva. Ecco perché in tutta Italia stanno nascendo delle raccolte fondi attivate sia dagli ospedali che da enti privati e personaggi pubblici. Di seguito trovate un elenco di alcune iniziative sparse per varie regioni italiane, a cui è possibile donare da subito un contributo volontario.

Chiara Ferragni e Fedez per il San Raffaele di Milano

Una delle raccolte fondi che ha fatto più parlare di sé è quella lanciata dalla coppia Ferragni/Fedez che ha deciso di contribuire personalmente e raccogliere donazioni per l’ospedale San Raffaele di Milano. La raccolta fondi sul sito GoFundMe ha già raggiunto i 3 milioni di euro e i proventi saranno utilizzati per aumentare i posti letto di terapia intensiva del San Raffaele ma anche del Sistema Sanitario Nazionale.

Istituto Nazionale Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani di Roma

L’Istituto Nazionale per le Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani permette di eseguire donazioni per promuovere i progetti di ricerca scientifica, sostenere la cura e la conoscenza scientifica sulle malattie infettive, investire in materiale indispensabili per lavorare in ospedale. L’IBAN è il seguente: IT 75 A 02008 05140 000400005240 – SWIFT CODE: UNCRITM1734 – Unicredit Filiale – Via Ramazzini. Tutte le info qui.

Donazioni agli ospedali lombardi

Diversi ospedali, enti e onlus del territorio lombardo stanno raccogliendo donazioni per far fronte all’emergenza, eccoli elencati di seguito:

  • Il Policlinico di Milano raccoglie donazioni volontarie in denaro o in beni direttamente sul proprio sito web, dove potete scaricare i moduli per contribuire.
  • l’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo ha aperto un conto corrente per le donazioni, l’IBAN in questo caso è IT75Z0569611100000008001X73, la causale da inserire è “Donazione Covid-19”, vanno anche aggiunti nome, cognome e codice fiscale;
  • la Fondazione Spedali Civili di Brescia accetta donazioni con causale “contributo per emergenza coronavirus” per l’acquisto di materiali e dispositivi necessari per i pazienti positivi. L’IBAN è il seguente: IT96Y0311111224000000010000;
  • il Giornale di Brescia ha organizzato una raccolta fondi intestata alla Fondazione Comunità Bresciana Onlus, l’IBAN è IT76Z0311111238000000001390, la causale deve riportare il nome della campagna AiutiAMObrescia;
  • Banca Mediolanum ha donato 100mila euro all’ospedale Sacco di Milano e ha attivato un conto corrente per acquistare attrezzature per il reparto di virologia, microbiologia e bioemergenze. In questo caso l’IBAN è IT97O0306234210000001901901, intestato a Banca Mediolanum, con causale “Emergenza Coronavirus”.
  • per altre donazioni agli ospedali lombardi l’IBAN di riferimento, attivato proprio a questo scopo, è il seguente: IT76P0306909790100000300089;
  • a Bergamo una raccolta fondi destinata all’ospedale locale è quella lanciata su GoFundMe dalla Onlus CESVI il cui obiettivo è aiutare la terapia intensiva.

Donazioni agli ospedali del Veneto

L’associazione “Per Mio Figlio Onlus” ha avviato una raccolta fondi a sostegno degli ospedali dell’Ulss 2. L’IBAN è IT47V0306909606100000160572, la causale “emergenza Coronavirus” intestata ad Associazione “Per Mio Figlio” Onlus. Ulteriori info qui. 

Ulteriore raccolta fondi è stata lanciata su GoFundMe per sostenere l’Ospedale di Conegliano, le donazioni possono essere eseguite qui.

Donazioni agli ospedali dell’Emilia Romagna

In Emilia Romagna sono state avviate altre campagne di raccolta fondi sempre per supportare il lavoro dei medici e di tutti i vari operatori sanitari. La donazione può essere eseguita sul sito della Fondazione Policlinico Sant’Orsola tramite bonifico o versamento.

Le IRCCS regionali possono invece essere supportate con ulteriori donazioni da eseguire direttamente sul loro sito nella sezione “Donare all’Azienda”.

Donazioni agli ospedali del Piemonte

La Fondazione Specchio dei Tempi si è attivata per fare donazioni destinate alla Terapia Intensiva dell’Ospedale Molinette e dell’Ospedale Amedeo di Savoia. Ha già donato 100.000 euro e accetta contributi da parte di tutti i volontari disponibili. I versamenti vanno eseguiti con carta di credito con causale «Emergenza Coronavirus», Fondo 112, o con bonifico sul conto intestato a Specchio dei tempi, via Lugaro 15, 10126 Torino, IBAN: IT67 L0306909 6061 0000 0117 200, Banca Intesasanpaolo oppure sul conto corrente postale 1035683943, intestato a Specchio dei tempi. Ulteriori informazioni qui. 

Donazioni al Cotugno di Napoli

Una studentessa di medicina di nome Federica ha deciso di lanciare una raccolta fondi per aiutare l’Ospedale Cotugno di Napoli, la sua città. La ragazza ha specificato di aver scelto quest’ospedale perché è un punto di riferimento per le malattie infettive di Napoli e perché è importante, da subito, offrire un sostegno.

Ti potrebbe interessare anche:

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze dei Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018, ha pubblicato per Giochidimagia Editore "Il sogno attraverso il tempo". Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo".
Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook