Bagnanti ricoperti di dolorose (e misteriose) punture sul litorale romano: ecco cosa le provoca

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Negli scorsi giorni sul litorale romano, da Sant’Agostino fino a Maccarese e Fregene, c’è stata una sorta di epidemia di bubboni pruriginosi, comparsi sulle gambe di moltissimi bagnanti.

Le foto hanno fatto il giro del web perché la causa era ignota a tutti, finché l’Asl Roma, in seguito a un sopralluogo effettuato il 4 luglio dai ricercatori dell’Istituto zooprofilattico sulle spiagge di Sant’Agostino, non hanno scoperto che la colpa era della zanzara tigre. 

Sistemando in loco delle trappole con aspiratori per artropodi ematofagi, gli esperti hanno individuato la presenza di ditteri culicidae, una tipologia di zanzare.

Una volta scoperta la causa, l’Asl Roma 1 ha fornito delle linee guida per non essere punti, suggerendo di indossare pantaloni lunghi di colore chiaro alla sera, dato che questi insetti escono dopo il tramonto e colpiscono le parti basse del corpo, e di adoperare appositi repellenti.

Nuove ispezioni sono comunque previste sul litorale romano per individuare eventuali insediamenti larvali.

Ti potrebbe interessare anche:

Laura De Rosa

(Foto di repertorio)

 

 

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze dei Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018, ha pubblicato per Giochidimagia Editore "Il sogno attraverso il tempo". Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo".
Speciale Fukushima 10 anni

11 marzo 2011. 10 anni fa il terribile disastro di Fukushima, una lezione che non deve essere dimenticata

Foodspring

Colazione proteica vegan per chi la mattina ha il tempo contato

eBay

Pulizie di primavera: fai ordine in casa e nell’armadio vendendo online quello che non usi

NaturaleBio

ebay

Seguici su Instagram
seguici su Facebook