7 consigli per proteggere gli occhi dal sole

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Cura degli occhi in estate: mai essere superficiali nei confronti dei nostri occhietti durante la bella stagione e sotto il solleone! Loro, i nostri occhi, sono strutture delicatissime che hanno bisogno di protezione sempre, soprattutto ora che le belle giornate ci consentono di stare un po’ di più all’aria aperta.

Secondo alcuni dati forniti dalla Commissione Difesa Vista, CDV, solo il 15% degli italiani tende a indossare sempre gli occhiali da sole mentre il 30% li indossa raramente. Inoltre, spesso si acquistano occhiali contraffatti che certo non giovano alla salute degli occhi. Non tutti sanno, invece, che è fondamentale utilizzare dei buoni occhiali da sole soprattutto quando l’irradiazione è più intensa e si trascorre più tempo fuori, con una maggiore esposizione a luce, raggi UV, vento, sabbia, acqua salata o ricca di cloro, polline e polveri sottili.

Con gli occhi, insomma, niente scherzi! Ecco allora alcune regole da seguire per non mettere a rischio la salute degli occhi:

1) Acquistare gli occhiali presso centri ottici che potranno suggerirvi la scelta corretta anche in base alla vostre esigenze, consigliandovi le lenti più adeguate. L’occhiale, infatti, deve adattarsi al proprio fototipo e ad eventuali patologie, che modificano l’adattamento alla luce

2) Scegliere l’occhiale da sole in base all’utilizzo che se ne deve fare: se lo si deve indossare tutti i giorni, per praticare attività sportiva oppure per guidare; ai luoghi dove intendiamo recarci in vacanza o per un viaggio; all’attività sportiva che si pratica (sci, vela, ciclismo, golf, guida)

3) Ridurre al minimo l’esposizione al sole dalle 10 del mattino alle 16 e avere sempre un “occhio di riguardo” per bambini e terza età

4) Per chi ha difetti visivi è bene sapere che per i miopi è preferibile il colore marrone delle lenti da sole, mentre per gli ipermetropi è meglio il grigio-verde e che le lenti possono essere sia graduate sia progressive

5) La montatura deve essere ben aderente alla radice del naso, preferire occhiali ampi (sopra il sopracciglio, un po’ arcuati) e utilizzarli assieme a un cappello con visiera, per un migliore effetto protettivo

6) Ricordatevi di indossare gli occhiali anche all’ombra, perché i raggi solari, in particolari condizioni di incidenza su alcune superfici, quali sabbia o altre superfici riflettenti, risultano dannosi anche se filtrati

7) Anche con il cielo nuvoloso vanno portati gli occhiali da sole poiché filtra comunque il 70% dell’UV e in questo caso, rispetto al sole diretto, l’irraggiamento è più disomogeneo e quindi più fastidioso

LA APP – Per facilitare la scelta dell’occhiale più adatto si può scaricare gratuitamente la App Sole Amico, sviluppata da Commissione Difesa Vista e UNIPRO, l’Associazione Italiana delle Imprese Cosmetiche. Con questa App potrete avere consigli in tempo reale su come proteggere occhi e pelle in modo adeguato, senza correre rischi. Con un “click” si può scoprire il proprio fototipo rispondendo a semplici domande e in base ad esso e alla quantità di UV presenti nel luogo in cui ci si trova, la App consiglia quale filtro usare sia per gli occhiali sia per le creme protettive.

Dove scaricare l’App:

https://itunes.apple.com/it/app/sole-amico/id504873299?mt=8
https://play.google.com/store/apps/details?id=com.gwcworld.soleamico3

Germana Carillo

LEGGI anche:

Occhiali da sole eco-friendly: perché anche l’occhio vuole la sua parte

Sole Sicuro: perché esporsi bene ai raggi solari

Creme solari: 10 cose che (forse) non sai sui prodotti per l’abbronzatura

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook