Le cucine plastic free che durano una vita

Solo le persone con meno di 25 anni riescono a sentire questo suono. E tu percepisci il “tono zanzara”?

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Esistono dei suoni che non tutti percepiamo allo stesso modo. Potrà sembrare strano, ma è proprio così. Recentemente è diventata virale su TikTok una sfida tra generazioni, che rivela che soltanto le persone al di sotto dei 25 anni circa sono in grado di percepire il cosiddetto “tono zanzara”, così chiamato perché ricorda vagamente il ronzio di questo insetto.

Si tratta, infatti, di un suono di 17.4 kHz che, con l’avanzare dell’età, non è più facile captare. A differenza di altri organi o della pelle, l’orecchio interno non è in grado di rigenerarsi da solo. Insomma, più si invecchia e meno sentiamo. 

Nel caso specifico del “ronzio zanzara” non sono soltanto i più anziani a non percepirlo, ma persino i 30enni. In uno dei vari filmati pubblicati su TikTok vediamo infatti Maylinn Storbakken, una donna 32enne insieme a sua nipote Elizabeth, che ha 17 anni, alle prese con la challenge. Mentre la prima non riesce ad avvertire il ronzio, la 17enne riesce a sentirlo perfettamente e sembra addirittura disturbata dal suono.

Sono tantissime le persone che in questi giorni stanno provando a “testare” il loro udito. 

@luisandkelley

I swear she’s just pretending to hear something @anacarinaa_

♬ Under age of 25 – Metzie

Naturalmente la teoria della soglia dei 25 anni non è sempre vera. Ci sono anche persone più grandi che riescono ad avvertire questa frequenza, mentre soggetti più giovani non riescono a sentire nulla. 

E voi riuscite a percepire il ronzio? Quanto è “vecchio” il vostro udito? 

Fonte: TikTok

Leggi anche:

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Per la rivista Sicilia e Donna si è occupata principalmente di cultura e interviste. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook