Come la pancia può far male al tuo cuore e consigli per ridurla

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il grasso che si accumula sulla pancia, la cosiddetta “pancetta” aumenta notevolmente i rischi di malattie cardiache, molto più che negli altri punti e anche se non si è in sovrappeso: ricerca conferma.

Grasso sulla pancia? Che lo vogliate o no, quelle maniglie dell’amore vanno eliminate. Avere una addome grasso raddoppia il rischio di infarto anche se non si è obesi. Coloro che hanno un peso nella norma, infatti, corrono più rischi di malattie cardiache se hanno grasso in eccesso al punto vita, rispetto agli obesi che hanno una più uniforme distribuzione dell’adipe.

Ad affermarlo è uno studio condotto alla Mayo Clinic di Rochester, in Minnesota, che ribadisce che il grasso della pancia fa male alla salute cardiovascolare anche se non si è in sovrappeso.

Già un’analisi della stessa clinica americana aveva dimostrato nel 2015 su un campione di quasi 15mila come avere grasso addominale, anche se si è complessivamente magri, è addirittura più pericoloso dell’essere obesi.

Ora, la nuova ricerca conferma questa tesi dopo aver monitorato 1.692 residenti della contea di Olmsted, nel Minnesota, di età pari o superiore a 45 anni, un campione rappresentativo della popolazione della contea per età e sesso. I partecipanti sono stati sottoposti a valutazione clinica e a misurazioni del loro peso, altezza, misurazione delle anche e della circonferenza della vita. Dopodiché, i ricercatori hanno definito la cosiddetta “obesità centrale”, in un rapporto che divide la circonferenza della vita per la circonferenza dell’anca, pari o superiore allo 0,90 per gli uomini e dello 0,85 o superiore per le donne.

Lo studio iniziale è stato condotto dal 1997 al 2000 e le valutazioni di follow-up sono state portate avanti fino al 2016. I ricercatori hanno scoperto che le persone con un BMI normale e obesità centrale avevano il doppio delle probabilità di soffrire di problemi cardiaci rispetto ai partecipanti senza obesità centrale, indipendentemente del loro indice di massa corporea.

Le persone con un peso normale ma una pancia grassa hanno più possibilità di problemi cardiaci rispetto alle persone senza pancia grassa, anche se sono obese secondo il BMI. Questa forma del corpo indica uno stile di vita sedentario, bassa massa muscolare e consumo di troppi carboidrati raffinati”, spiega il dottor Medina-Inojosa.

E sarebbe vero anche il contrario: le persone con un BMI più elevato ma senza grasso della pancia probabilmente hanno più tessuto muscolare, il che è un segno di migliore salute.

La pancia è solitamente il primo luogo in cui si deposita il grasso, quindi le persone classificate con BMI sovrappeso, ma senza una pancia grassa, probabilmente hanno più muscoli che fanno bene alla salute – ha continuato Medina-Inojosa. Il muscolo è come un magazzino metabolico e aiuta a ridurre i livelli di lipidi e zuccheri nel sangue”.

Ciò che vorrebbe dimostrare lo studio, insomma, è che, per quanto utile possa essere il BMI, esso può anche essere fuorviante e ingannare i pazienti in un senso di falsa sicurezza.

Il nostro studio fornisce prove che i medici dovrebbero anche misurare l’obesità centrale per avere un quadro migliore di se un paziente è a rischio”, conclude Medina-Inojosa.

A noi cosa rimane fare allora? Dire addio nella maniera più assoluta alla pancetta! Qui troverete 10 mosse per sgonfiare la pancia e avere un addome piatto e qui i modi per ridurre ciascun tipo di pancia.
Nel video sotto, trovate tutti i consigli e i trucchi per dire addio all’addome voluminoso.

Leggi anche:

Germana Carillo

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook