Scoperto l’ormone che controlla il peso corporeo. Per dimagrire basterà una pillola?

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Per mantenervi in forma fate esercizio fisico e mangiate sano. Ma, se ingurgitate pillole a base di un miracoloso ormone recentemente scoperto, perdete peso senza fare poi nemmeno tanta fatica. Si chiama MOTS-c che, col suo nome in codice stile James Bond, si è fatto largo tra i tanti ormoni che ci fan belli e sani e ha dato mostra della sua capacità di combattere l’aumento di peso e stabilizzare il metabolismo.

Si tratta di un ormone “unico”, codificato nel DNA dei mitocondri, deputati proprio a convertire il cibo in energia per il corpo, e scoperto dai ricercatori del Leonard Davis School of Gerontology, un dipartimento della University of Southern California di Los Angeles.

Questa scoperta getta nuova luce sui mitocondri e li posiziona di diritto tra i regolatori attivi del metabolismo. Potrebbe cambiare il nostro modo di curare malattie come diabete ed obesità“, spiega Pinchas Cohen, direttore della Leonard Davis School of Gerontology a capo del team di ricerca.

Quello che fa l’ormone il MOTS-c è infatti mirare ai tessuti muscolari ripristinando la loro sensibilità all’insulina. Cosa c’entra l’insulina? Prodotta dal pancreas, l’insulina aiuta praticamente il glucosio a entrare nelle cellule. Se così non fosse, il glucosio resterebbe in circolo e la glicemia aumenterebbe. Sia bassi che alti livelli di insulina sono dannosi: una dieta ricca di grassi, per esempio, può provocare un aumento dei livelli di insulina nel sangue causando l’iperinsulinismo e obesità.

Allo stesso tempo le cellule sviluppano l’insulino-resistenza, cioè perdono la sensibilità all’insulina, e il MOTS-c ha proprio questa funzione: ripristinare la sensibilità dei tessuti muscolari all’insulina e, di conseguenza, scongiurare l’aumento di peso derivato da una dieta ricca di grassi e regolare il metabolismo.

LEGGI anche: 10 alimenti che accelerano il metabolismo

Se racchiuso in una pillola, quindi, l’ormone MOTS-c simulerà, secondo gli esperti, gli effetti di un costante esercizio fisico. Il che, al di là del più nobile concetto di una eventuale cura di malattie ben più serie come diabete e grave obesità, suona sempre alle nostre orecchie come una sorta di “violenza” che si impartisce al nostro organismo. Insomma, tenere sotto controllo il peso corporeo è più che importante, ma non perdiamo di vista di mangiare semplicemente sano ed equilibrato e di fare reale esercizio fisico!

Germana Carillo

LEGGI anche:

Dieta: una pillola ci fara’ dimagrire col pasto immaginario?

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook