Ora solare: lancette indietro di 1 ora, mini jet-lag per i mattinieri

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il 29 ottobre torna l’ora solare. La notte tra sabato 28 e domenica 29 alle 3.00 dovremo spostare indietro di un’ora l’orologio. È una buona notizia per i dormiglioni che potranno godersi un’ora di riposo in più. Ma nei giorni successivi i mattinieri potrebbero trovarsi in difficoltà al risveglio a causa di un piccolo effetto jet-lag.

L’ora solare ci accompagnerà fino alla notte del 25 marzo del 2018, quando riporteremo avanti le lancette di un’ora e in questo caso dormiremo un’ora in meno. Con il ritorno dell’ora solare durante le nostre giornate subiremo gli effetti di 60 in meno di sole.

Liborio Parrino, Presidente dell’Associazione Italiana di Medicina del Sonno, ha dichiarato che i mattinieri dovranno affrontare i fastidiosi sintomi di un mini jet-lag. Spesso si sottovaluta l’importanza del sonno, ma quest’ultimo non rappresenta un bene negoziabile, ha spiegato l’esperto.

Quando qualcosa interferisce con la nostra necessità di dormire, tutto l’organismo ne risente. Chi la domenica è abituato a svegliarsi alle 6, domani in realtà si sveglierà alle 5, e perderà così un’ora di riposo che sarà difficile da recuperare. Si tratta di 60 minuti preziosi di cui il nostro organismo ha bisogno per ricaricarsi.

Secondo l’esperto le conseguenze di questa riduzione del sonno possono durare per diversi giorni. I sintomi più evidenti sono stanchezza e irritabilità, come nel vero e proprio jet-lag. La soluzione? Premunirsi prima e già la sera stessa magari andare a letto un po’ più tardi se di solito si è mattinieri, per evitare di svegliarsi un’ora prima.

Leggi anche:

Dal punto di vista del riposo e del ritmo del sonno il cambio dell’ora può dare qualche fastidio, ma per quanto riguarda il risparmio energetico gli effetti sono soltanto positivi. In Italia gli spostamenti strategici delle lancette permettono di risparmiare energia per diverse centinaia di milioni di kilowattora. Nel 2014 con l’ora legale l’Italia ha risparmiato ben 91 milioni di euro.

Marta Albè

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.
Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook