Omega 3 per combattere il tumore al seno

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Omega 3. Un loro inserimento mirato nella nostra alimentazione potrebbe essere utile nella prevenzione dei tumori al seno e nel rallentamento della loro crescita, secondo una recente ricerca.

Gli acidi grassi omega 3, già considerati tra gli elementi nutritivi utili a ridurre la pressione sanguigna e ad evitare alterazioni del ritmo cardiaco, potrebbero rappresentare una chiave importante nella prevenzione e nella lotta al tumore al seno.

Secondo le ricerche effettuate da parte di un team di esperti canadesi presso la University of Guleph, la presenza di acidi grassi omega 3 nell’organismo può contribuire a rallentare la crescita del tumore al seno del 30%, riducendo le dimensioni del tumore stesso, oltre che a rendere inferiore il rischio che una simile patologia possa presentarsi.

Le osservazioni effettuate da parte dei ricercatori, sulla base di test di laboratorio, ha portato ad osservare un diminuzione del 30% della dimensione dei tumori relativi alla zona mammaria in presenza di acidi grassi omega 3. Le affermazioni degli esperi in proposito appaiono al momento incoraggianti.

Secondo quanto dichiarato da parte del dottor David Ma, tra gli autori dello studio che ha posto in correlazione acidi grassi omega 3 e sviluppo di tumori a livello mammario, il fatto che una sostanza alimentare possa avere un effetto significativo sullo sviluppo del tumore al seno e sulla sua crescita deve essere considerato significativo e degno di attenzione.

A parere dell’esperto, la scoperta potrebbe presentare implicazioni di elevata importanza per quanto concerne la prevenzione del tumore al seno. Ricordiamo che, per assumere le sostanze necessarie all’organismo per la formazione di acidi grassi omega 3, il pesce non rappresenta l’unica fonte alimentare (tra l’altro, controversa). Altri cibi utili allo scopo sono rappresentati da olio di semi di lino, semi di lino e noci.

Marta Albè

LEGGI anche:

Non solo pesce: le 5 fonti vegetali di Omega 3

5 alimenti che le donne dovrebbero consumare di più

I 6 semi della salute

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook