Olio di cumino nero: proprietà, benefici e come utilizzarlo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
I semi di cumino sono stati utilizzati fin dall’antichità per il trattamento di tanti tipi di disturbi in particolare quelli in cui si poteva agire sfruttando le capacità antimicrobiche, antifungine e antiinfiammatorie di questi piccoli alimenti. Ma che proprietà hanno i semi di cumino nero? E l’olio che se ne ricava?

I semi di cumino nero sono una variante del più comune cumino che si raccolgono da una pianta di origine asiatica chiamata Nigella sativa (Ranunculaceae). Si tratta di rimedi naturali molto utilizzati nella medicina popolare orientale ma anche in quella Ayurvedica, di tradizione indiana.

Vista l’attenzione sempre maggiore che, anche in Occidente, si ha nei confronti del mondo delle spezie, ultimamente anche il cumino nero si affaccia più frequentemente nelle erboristerie del nostro paese e viene consigliato soprattutto sotto forma di olio per le problematiche della pelle più comuni.

PROPRIETÀ

Questi piccoli semini scuri (da non confondere con i semi di sesamo neri) sono ricchi di vitamine (in particolare B1, B2, B3), minerali come calcio, acido folico, ferro, zinco e rame e altre sostanze importanti come acido oleico e acido linoleico.

I semi di cumino nero sono molto utilizzati soprattutto per ricavarne un olio particolarmente benefico. Sia i semi che l’olio sono tradizionalmente utilizzati per il trattamento di patologie respiratorie, problemi digestivi, per la funzionalità renale ed epatica, problemi cardiovascolari, malattie della pelle, per il sostegno delle difese immunitarie e del benessere generale.

Non si tratta però solo di rimedi tradizionali i cui risultati si sono visti con l’esperienza. Oggi infatti diversi studi scientifici hanno evidenziato i benefici del cumino. In particolare la sua efficacia nella riduzione del glucosio a digiuno nel trattamento del diabete e nella riduzione della pressione sanguigna in caso di ipertensione, come antibatterico naturale e altro. Ottima anche la sua azione nei confronti dell’intestino che contribuisce a disintossicare e, inoltre, grazie alla presenza del timochinone, sembra possa essere anche in grado di inibire la proliferazione di cellule cancerose.

olio cumino

COME UTILIZZARLO

L’Ayurveda raccomanda di applicare l’olio di semi di cumino nero delicatamente in tutte le parti del nostro corpo e poi fare una doccia con acqua calda. Per ottenere il massimo dei benefici questo trattamento andrebbe ripetuto ogni settimana.

Quest’olio è particolarmente utile anche per la nostra bellezza. Si può utilizzare ad esempio per i capelli come impacco nutriente e antiforfora ma anche come olio vegetale di base per massaggi aromaterapici. Inoltre l’olio di cumino nero lenisce la pelle infiammata, riduce la comparsa di cicatrici e leviga la pelle secca. Può essere utile quindi anche in caso di psoriasi ed eczema.

L’olio di cumino si può aggiungere direttamente a shampoo, balsami e creme per migliorare l’idratazione e la morbidezza di pelle e dei capelli, alleviandone così la secchezza.

C’è chi utilizza poi l’olio di semi di cumino nero anche per via interna. In questo caso la dose consigliata è quella di un cucchiaino o due al giorno mescolato ad un pochino di miele o altro dolcificante naturale per renderlo più gradevole oppure utilizzato su pane o insalata. Soprattutto se si intende provare l’olio di cumino nero per via interna bisogna fare attenzione ad acquistare un prodotto di ottima qualità: biologico, spremuto a freddo e realizzato al 100% con cumino nero, senza altri ingredienti aggiunti. Meglio preferire poi quelli confezionati in barattoli di vetro scuro per evitare l’irrancidimento.

L’olio di cumino nero non deve mai essere assunto per via interna in caso di gravidanza dato che potrebbe stimolare prematuramente le contrazioni uterine.

Se invece avete a disposizione i semi di cumino nero potete sfruttarne al meglio le proprietà preparando una tisana versando acqua calda sopra un cucchiaio di semi e lasciandoli in infusione per circa 10 minuti prima di filtrare e bere.

Acquista Olio di cumino su Amazon

Francesca Biagioli

Leggi anche:

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook