Nuvola microbica: sapevate che ognuno di noi ha attorno a sé i propri batteri?

Batteri

Nuvola microbica: ovvero una popolazione (semi)sconosciuta di microrganismi che ci portiamo appresso. Lontani anni luce dall’avere la famosa aura spirituale, noi siamo in realtà circondati da un microbioma, invisibile alla vista, composto – piuttosto – da milioni di batteri. Molto meno aulico, per farla breve.

I ricercatori dell’University of Oregon hanno così scoperto che tutti ma proprio tutti abbiamo attorno questa specie di nuvoletta, tanto da parlare di una autentica “impronta biologica” unica e irripetibile.

Secondo la ricerca, infatti, se vengono prelevati campioni di aria in una stanza dove una persona ha soggiornato, si può risalire a quella stessa persona se in precedenza si erano raccolte informazioni sulla sua personale “nuvola microbica”, attraverso il sequenziamento dei microrganismi presenti.

Batteri, virus e funghi: ognuno, insomma, si porta i propri e sono riconoscibilissimi.

L’esperimento – I ricercatori americani hanno effettuato una serie di test in diverse camere sperimentali sterilizzate (camere bianche), lasciando 11 persone libere di muoversi al loro interno. Hanno poi individuato e “isolato” per ogni partecipante la traccia della sua personale nube di batteri e prelevato campioni dell’aria che li circondava e li hanno analizzati in laboratorio alla ricerca di microrganismi. Ebbene, dai risultati è emerso che ogni singolo individuo ha la propria “aura” biologica.

Sapevamo di poter analizzare il microbioma nella nuvola attorno alla personaha affermato uno dei ricercatori, James Meadow -, ma siamo rimasti molto sorpresi nel constatare che questa nuvola è specifica per ogni individuo”.

Una nuvola, insomma, composta da alcuni batteri che negli esseri umani si trovano sempre, come lo Streptococcus, gruppo che si trova nelle prime vie aeree, o il Propionibacterium, che si trova nella pelle. Ma poi da persona a persona questo esercito di microbi varia, tanto che sono state individuati 14milioni di sequenze di diversi tipi (mix) di batteri che possono combinarsi.

Attenti, dunque, anche i nostri batteri lasciano traccia!

Germana Carillo

LEGGI anche:

BORSE DELLA SPESA, COVO DI BATTERI? COME RENDERLE PIÙ SICURE (E GREEN)

CONSIGLI E RIMEDI PER PROTEGGERE IL NOSTRO CORPO DA VIRUS E BATTERI

10 regali per i 10 anni di GreenMe

Scarica qui i regali che abbiamo scelto per te

Conto Deposito Esagon

Arriva il Conto Deposito che pianta gli alberi e riduce la CO2! Scopri di più>

corsi pagamento

seguici su facebook