I medici che hanno scoperto il virus dell’epatite C hanno vinto il Nobel

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Harvey J. Alter, Michael Houghton e Charles M. Rice: sono i tre medici che oggi – all’apertura della settimana dei Nobel – hanno vinto il Nobel della medicina. Loro il merito di aver scoperto il virus dell’epatite C e di aver così individuato per primi il responsabile di una malattia fino a poco tempo fa incurabile.

Come scrive la Fondazione Nobel, la loro scoperta “ha rivelato la causa di molti casi di epatite la cui origine non era ancora stata scoperta, aprendo la via alla possibilità di fare diagnosi attraverso l’analisi del sangue e mettere a punto farmaci che hanno salvato milioni di vite”.

Harvey J. Alter, 85 anni, newyorkese laureatosi all’Università di Rochester, dove ha lavorato per un periodo prima di trasferirsi a Seattle. Dal 1961 ha lavorato per i National Institutes of Health (Nih), tranne un breve parentesi in cui ha svolto le sue mansioni alla Georgetown University.

Rice, 65enne, è nato nel 1952 a Sacramento e si è laureato nel 1981 California Institute of Technology (Caltech). Dall’86 ha lavorato alla Washington University School of Medicine a St Louis e dal 2001 insegna alla Rockefeller University di New York, dove fino al 2018 ha diretto il Centro di ricerca sull’epatite C.

Il britannico Houghton si è laureato nel 1977 nel King’s College di Londra e in seguito ha lavorato per le aziende G. D. Searle & Company e Chiron. Dal 2010 insegnato nell’Università di Alberta.

Con l’annuncio di oggi è ufficialmente cominciata la settimana dei Nobel: i prossimi appuntamenti scientifici sono il 6 ottobre con l’annuncio del Nobel per la Fisica e mercoledì 7 con il Nobel per la Chimica.

Fonte:  The Nobel Prize

Leggi anche:

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook