Memoria: quella delle donne è più forte per via degli estrogeni

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La memoria delle donne è più forte rispetto a quella degli uomini e il merito sarebbe di alcuni ormoni. La vigorosa capacità di ricordare del gentil sesso, insomma, conferma che il vostro LUI non è che non ricordi l’anniversario perché non vi ama più, ma perché, poverino, Madre Natura lo ha fatto proprio così.

Scienza conferma e, anzi, accenna anche a un vero e proprio declino cognitivo che per i maschietti comincia già dopo i 40 anni. E allora, sarà perché siamo più golose di cioccolato (quello fondente si è rivelato un toccasana proprio per la memoria delle donne), sarà perché siamo decisamente più attente alla salute in generale, noi femminucce abbiamo una mente più allenata e, pronte ad intercettare anche ai più minimi dettagli, state pur certi che non dimentichiamo nulla. Almeno nella maggior parte dei casi.

Una sorta di “vantaggio” che ha trovato il suo fondamento scientifico in uno studio della americana Mayo Clinic, secondo cui le donne hanno più memoria rispetto agli uomini grazie agli ormoni femminili – gli estrogeni – che sarebbero in grado di proteggere il cervello.

L’ESPERIMENTO – I ricercatori hanno analizzato le capacità cognitive di 1.246 soggetti, con un’età compresa tra i 30 e i 95 anni e i risultati hanno evidenziato che la memoria inizia a declinare dopo i 30 anni, sia per gli uomini che per le donne, ma per i maschi il peggioramento è più incisivo dopo i 40. Inoltre, secondo lo studio, nei maschi l’ippocampo, la parte del cervello che controlla la memoria, sarebbe anche più piccolo rispetto a quella delle donne, soprattutto dopo i 60 anni.

Quello che suppongono gli studiosi è che questa “superiorità” al femminile sia da collegarsi alla produzione di estrogeni, che altro non fanno che proteggere i neuroni.

Clifford Jack, principale autore dello studio, ha spiegato: “Gli effetti degli ormoni, a cui va aggiunto anche il progesterone, sono già stati evidenziati: ad esempio proteggono le donne nella fase precedente la menopausa dall’ipertensione, ma anche dall’osteoporosi e dalle infezioni del tratto urinario“.

Insomma, pare sia tutta questione di ormoni e, in questo caso, noi donne abbiamo la carta vincente. Ma, maschietti e femminucce, ricordatevi tutt* che quella degli estrogeni è solo una marcia in più. La salute della nostra testolina, così come quella del corpo, va sempre coccolata. Ponete attenzione, sempre, alla vostra alimentazione, divertitevi, ridete, rilassatevi, tenete a bada lo stress.

Germana Carillo

LEGGI anche:

La risata fa bene come la meditazione. Anche alla memoria

Curcuma: 1 grammo al giorno per migliorare la memoria

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

ABenergie

Smart working: come scegliere il tuo gestore di energia ora che lavori da casa

ABenergie

Gas Green: quando il tuo gas compensa la C02 piantando alberi in Italia e nel mondo

ABenergie

Quando la tua tariffa di luce e gas ti fa risparmiare e pianta gli alberi

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook