Cucciolo di cane salvato da una scimmia

Create medicazioni antibatteriche e low cost per le ferite dalla buccia del durian, il frutto più puzzolente del mondo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un gruppo di ricercatori ha trovato un modo innovativo, economico e sostenibile per proteggere le ferite dal rischio infezioni

Un gruppo di ricercatori dell’Università Tecnologica di Nanyang, a Singapore, ha sviluppato un processo di guarigione con le bucce del durian, un frutto tipico orientale molto simile al jackfruit.

La ricerca parte dall’idea che, gran parte dei più moderni prodotti disinfettanti presenti sul mercato sono molto aggressivi nei confronti dell’ambiente. Una squadra formata principalmente da ingegneri chimici, ha creato un gel antibatterico curativo dai gusci scartati del durian, frutto molto popolare a Singapore.

Si tratta di nuova tecnologia, anche più economica, che non prevede l’uso di materiali sintetici, come il polimetacrilato e il polivinilpirrolidone che impiegano molti anni per decomporsi in natura. Inoltre, molti di questi prodotti disponibili oggi in commercio sono realizzati con composti metallici, come il rame che, oltre a essere dannoso per l’ambiente, è anche più costoso.

Lo studio

Il team di ricercatori ha deciso di usare il guscio del durian per natura molto ruvido, con spine appuntite, che solitamente viene scartato. In laboratorio, gli scienziati hanno estratto la cellulosa dalle bucce trattata in combinazione con il glicerolo, un sottoprodotto scartato durante la produzione di biodiesel. Con questa miscela sono riusciti a produrre un gel solido, simile ai fogli di silicone, che può essere tagliato in vari formati e dimensioni.

Infine il gruppo ha aggiunto diverse molecole organiche presenti nei lieviti, dette fermenti fenolici naturali, garantendo così al prodotto uno scudo contro i batteri. Le essenze fenoliche naturali aiutano a prevenire la crescita di comuni agenti nocivi, come l’Escherichia coli. 

I risultati

Questo nuovo prodotto è stato testato per il trattamento delle malattie degli animali e sono stati ottenuti risultati positivi, con effetti antimicrobici rilevanti e una guarigione accelerata, più veloce di quanto gli scienziati si aspettassero. Un’innovazione che promette di fare il giro del mondo e di essere divulgata in futuro, oltre a essere sostenibile ed efficiente.

Infatti, come sostenuto dai ricercatori, con una crescita crescente di superbatteri resistenti agli antibiotici, il mondo avrà bisogno di modi alternativi per prevenire le infezioni. Un modo efficace per proteggere le ferite, sostenibile e sicuro, è proprio questa nuova tecnologia nata dagli scarti del durian; sicura anche per i diabetici e i pazienti che soffrono di malattie croniche.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Fonte: NTU.edu

Ti potrebbe interessare:

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue e Civiltà Orientali presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza. Ha diversi anni di esperienza nella comunicazione digitale. Appassionata di beauty, fitness, benessere e moda sostenibile.
Schär

Pasta madre senza glutine: tutto quello che devi sapere

Ènostra

“Libertà è autoproduzione”: con ènostra l’energia è rinnovabile, etica e sostenibile

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook