Proroga stato emergenza al 31 gennaio. Mascherine subito obbligatorie all’aperto

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Mascherine, ormai è certo. Sarà obbligatorio indossarle in tutta Italia, a ogni ora del giorno e della notte se ci si trova fuori di casa. Pochi minuti fa la Camera ha dato il via libera alla risoluzione della maggioranza su quanto comunicato ieri dal ministro della salute Speranza sulle misure di contenimento del Covid19. Oltre all’obbligo della mascherina, è stato prorogato al 31 gennaio anche lo stato di emergenza.

Un altro sì incassato dalla risoluzione, dopo quello del Senato di ieri. I sì sono stati 253, i no 3, gli astenuti 17. Si tratta del terzo voto relativo alla proroga dello Stato di emergenza al 31 gennaio 2021 e alle nuove misure contenute nel Dpcm, dopo che per due volte ieri non è stato raggiunto il numero legale anche a causa dell’assenza di alcuni onorevoli in quarantena, a seguito dei due casi Covid accertati a Montecitorio.

Ma quando e dove si può togliere? E chi è esonerato dall’indossare la mascherina?

A chiarirlo sarà il nuovo DPCM che verrà reso noto nelle prossime ore ma ad annunciarlo ieri è stato anche il Ministro della salute Speranza che, nel suo discorso alle Camere, ha sottolineato che i prossimi mesi saranno difficili e che occorre alzare il livello di guardia.

“Non vanno vanificati i sacrifici fatti finora da tutta la comunità italiana – ha detto Speranza – in primis dalle donne e dagli uomini del Servizio Sanitario Nazionale, per contrastare la diffusione del Covid-19. I risultati ottenuti in questa sfida non sono acquisiti per sempre, assistiamo in queste ultime settimane ad una tendenza al rialzo dei contagi, oggi (ieri 6 ottobre 2020, NdR) abbiamo 58.900 positivi al virus a fronte dei 12.600 del 6 agosto, per questo occorre improntare ogni azione alla massima prudenza”.

Il Ministro ha annunciato che il nuovo DPCM è fondato sulle regole fondamentali su cui concorda tutta la comunità scientifica, in primo luogo l’utilizzo delle mascherine, il distanziamento di almeno un metro tra le persone e il divieto di assembramento, insieme al lavaggio delle mani.

“Dobbiamo fare uno sforzo in più, perché, in ogni situazione in cui c’è il rischio di incontrare persone non conviventi, c’è la necessità di usare queste mascherine. I dati della diffusione del contagio delle ultime ore, degli ultimi giorni, segnalano che la stragrande maggioranza di questi contagi avviene dentro relazioni consolidate delle persone, dentro relazioni amicali, dentro relazioni strette, dentro relazioni familiari. E quindi abbiamo la necessità di dare questo messaggio molto forte: quando si ha a che fare e si incontrano persone con cui non si convive, l’utilizzo della mascherina è il primo strumento essenziale. E per questo la proposta che noi facciamo e a cui stiamo lavorando è esattamente quella di estenderne l’utilizzo in maniera continuativa anche all’aperto” ha detto il Ministro Speranza.

Ma quali sono i casi in cui occorre necessariamente indossare la mascherina? E quando invece si può togliere?

Quando è obbligatorio indossare la mascherina

A partire da domani, sarà obbligatorio indossare la mascherina anche all’aperto e senza fasce orarie. In particolare, essa sarà necessaria ovunque ci sia la possibilità di incontrare persone estranee al nucleo familiare convivente, quindi anche tra amici e colleghi.

Chi non la indossa pur avendo l’obbligo, va incontro a una multa da 400 a 1.000 euro.

Dove e quando si può togliere

La mascherina si può togliere chiaramente in casa e in presenza di familiari conviventi. Inoltre, potrà essere tolta al bar o al ristorante, per il tempo strettamente necessario al consumo del pasto e delle bevande. Si può togliere anche in giardino e nel proprio orto.

La mascherina potrà essere tolta per fumare. Anche se in realtà nessun provvedimento nazionale lo prevede esplicitamente, fino ad oggi questa pratica è stata consentita, sia da fermi che mentre si cammina all’aperto.

Chi non ha l’obbligo di usarla

I bambini da 0 a 6 anni non avranno l’obbligo di indossare la mascherina. Inoltre, non dovrà essere indossata mentre si pratica attività motoria all’aperto, mantenendo però il distanziamento. Inoltre, non ha l’obbligo di portarla chi va in bici e chi passeggia in luoghi isolati come strade di campagna e boschi.

Fonti di riferimento: Risoluzione 6 ottobre 2020. Ministero della salute, Camera dei deputati

LEGGI ANCHE:

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

ABenergie

Come scegliere e valutare il tuo gestore di energia luce e gas. Scarica la guida

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook