Gli italiani? Nella top ten dei più dormiglioni al mondo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Gli italiani? Un popolo di dormiglioni. A rivelarlo è uno studio dell’Università del Michigan, pubblicato sulla rivista Science Advances.

La ricerca condotta da un team di ricercatori diretto da Daniel Forger ha tracciato una mappa del sonno mondiale, ovvero, un’ app dettagliata di come dorme la popolazione mondiale e di quali sono i fattori che influenzano l’ora in cui si decide di andare a letto.

È così che gli italiani, con 7 ore e 53 minuti di riposo, sono nella top ten delle nazioni dove si dorme più a lungo, mentre gli abitanti di Singapore con 7 ore e 24 minuti sono quelli che dormono di meno in assoluto accanto ai giapponesi (7 ore e mezzo).

Al contrario, l’Olanda è il Paese che passa più tempo a letto con ben 8 ore e 12 minuti. Gli australiani sono poi i più mattinieri, con un riposo medio dalle 22:42 alle 6:47, insieme a statunitensi, danesi e tedeschi. Tutto è partito da un’app gratuita sviluppata alcuni anni fa da alcuni scienziati per aiutare i viaggiatori a superare la sindrome del fuso orario.

sonno italiani1

In pratica bisognava semplicemente inserire in modo anonimo informazioni sulle proprie abitudini al sonno e il paese di provenienza. La ricerca ha preso in considerazione migliaia di persone in 100 nazioni. E dai dati analizzati sono emerse anche molte informazioni su come dormiamo: ad esempio le donne dai 30 ai 60 anni riposano in media più dei coetanei maschi, vanno infatti a letto prima e si svegliano un po’ più tardi. Mentre, a dormire poco sono soprattutto i cinquantenni. Secondo gli esperti, va a letto prima la sera chi trascorre gran parte del giorno all’aperto e alla luce solare, chi va troppo tardi è perché ha impegni familiari o di lavoro.

La mattina, invece, l’orario del risveglio è influenzato dai ritmi fisiologici di ciascuno.

Gli italiani sono tra coloro che tendono ad andare a letto più tardi (23:42) e a svegliarsi più tardi (7:35). Ad andare a letto e a svegliarsi prima di tutti sono gli australiani (22:42 e 6:47), gli animali notturni per eccellenza sono gli spagnoli (23:45 l’ora media del sonno, e si svegliano alle 7:36), secondo i dati che ci ha fornito in anteprima la coautrice Olivia Watch, spiega Forger sulla rivista.

Dominella Trunfio

LEGGI anche:

freccia10 SEMPLICI REGOLE PER RIPOSARSI TANTO ANCHE DORMENDO POCO

frecciaECCO QUANTE ORE DORMIRE AD OGNI ETA’. LA TABELLA

frecciaINSONNIA: 10 MOTIVI PER CUI (FORSE) NON RIESCI A DORMIRE

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook