#maniintrincea, l’iniziativa degli infermieri di Genova per lanciare messaggi di speranza

A Genova, presso l’ospedale Galliera, gli infermieri hanno lanciato una sorta di gioco, partito spontaneamente. Durante i rari attimi di tregua e di pausa, in piena emergenza coronavirus, hanno iniziato a stampare l’immagine delle loro mani poggiandole sulla fotocopiatrice. Sui fogli hanno poi scritto i loro nomi insieme a messaggi di speranza.

Le loro mani toccano i pazienti per somministrare cure ma anche carezze e conforto. Oggi quelle dei medici e degli infermieri sono le mani più preziose, quelle che dispensano vita. Così a Genova, gli operatori sanitari hanno lanciato una nuova iniziativa, del tutto spontanea.

Il primo a farlo è stato Luigi Vallone, un infermiere di sala operatoria che insieme a una trentina di colleghi, è stato spostato dal proprio reparto a quello di rianimazione, dove sono aumentati i ricoveri a causa del coronavirus. A Vallone e agli altri infermieri è stato chiesto di aiutare, di dare una mano a chi stava e sta rischiando la vita.

 

E quelle mani sono state fotocopiate, stampate e affisse nella bacheca dell’ospedale insieme a messaggi di incoraggiamento. Dal reale al virtuale è stato un attimo. L’iniziativa è finita sui social, diffondendosi fra medici e infermieri di altri ospedali .

“Speriamo di vedere tante #maniintrincea che si stringono anche in altre città”, dicono gli infermieri del Galliera.

Un modo per spronarsi a vicenda e per incoraggiare gli italiani, in un momento così difficile e incerto.

Fonte di riferimento: Ansa

LEGGI anche:

Coronavirus: l’emozionante inno pieno di speranza cantato e suonato dai medici

Coronavirus: alloggi gratuiti a Milano per medici e infermieri

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Sorgente Natura

I prodotti che non dovrebbero mai mancare in una lista nascita green

Mediterranea

Come prendersi cura delle mani dopo lavaggi frequenti

Deceuninck

Finestre e serramenti in ThermoFibra: cos’è e quali sono i vantaggi della loro installazione

TuVali.it

150+ corsi online su Salute e Benessere, a partire da 5€ (in collaborazione con GreenMe)

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook