Luna piena: incide sul sonno, lo accorcia e rende più difficile addormentarsi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La luna ha da sempre affascinato l’immaginario dell’uomo e in ogni epoca si sono riscontrati degli effetti che le sue diverse fasi hanno sulle piante, gli animali e anche sugli esseri umani. Attualmente la ricerca scientifica sta cercando di capire quanto di tutto ciò possa essere effettivamente provato con metodi razionali, l’ultima proviene dalla Svezia e ha voluto analizzare il rapporto tra luna piena e sonno.

Un team di ricerca dell’università di Goteborg guidato da Michael Smith ha preso a campione 47 volontari adulti monitorando il loro sonno per diverse notti e valutandone le caratteristiche in base alle diverse fasi lunari. Tutti i partecipanti dormivano in stanze senza finestre, non penetrava dunque minimamente la luce e ciò quindi non poteva influenzare il loro riposo. Nonostante questo i livelli di melatonina, sostanza che favorisce il sonno, diminuivano.

I risultati hanno mostrato che durante il pleninunio è più difficile prendere sonno (ci si mette in media 5 minuti in più) e generalmente la durata del riposo notturno si riduce di circa 20 minuti. Ma non solo, anche il sonno si fa meno profondo e dunque la fase in cui siamo addormentati profondamente si riduce di circa il 30% come aveva già notato una precedente ricerca svizzera.

Come ha spiegato Smith: “Nei giorni di luna piena la corteccia cerebrale sembra più reattiva e sensibile. L’effetto si registra in entrambi i sessi, mentre sono soprattutto gli uomini a risentire delle difficoltà ad addormentarsi e dell’accorciamento della durata del sonno. I dati suggeriscono che vi sia una sorta di orologio biologico interno regolato dalle fasi lunari, ma i meccanismi alla base sono tuttora sconosciuti”.

Come fa il nostro corpo ad avvertire l’effetto della luna piena chiuso in una stanza completamente al buio? Chissà se la scienza saprà mai dare una risposta a questo quesito!

Francesca Biagioli

Leggi anche:

– Luna piena: effetti sull’uomo, le piante e gli animali

– Insonnia: è anche colpa della luna piena

Melatonina: i benefici non solo per l’insonnia

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook