Marijuana: negli USA sempre più stati legalizzano la cannabis a uso ricreativo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La votazione dell’8 novembre negli Stati Uniti ha portato con sé non soltanto l’elezione di , ma anche la risposta dei cittadini ad una serie di quesiti referendari, tra cui quello sull’approvazione dell’uso medico e ricreativo della cannabis.

La California ha approvato la legalizzazione della marijuana a uso ricreativo. I cittadini californiani maggiorenni (dai 21 anni in poi) potranno portare con sé 28,5 grammi di marijuana e coltivare fino a 6 piantine di cannabis per uso personale.

La legalizzazione della marijuana a partire dall’uso medico, oltre che in California, è stata approvata anche in Massachusetts, in North Dakota, in Arkansas e in Florida, in Nevada e nel Maine. Anche in Montana presto potrebbe essere approvata una mozione analoga per allentare le restrizioni sulla cannabis.

Il referendum faceva riferimento alla cannabis sia ad uso ricreativo che a scopo medico. Al momento la cannabis a uso ricreativo diventerà legale in 4 Stati: California, Nevada, Maine e Massachusetts. La Florida e l’Arkansas invece hanno dato il via libera alla cannabis per uso terapeutico.

Leggi anche: CANNABIS TERAPEUTICA: ECCO QUALI PATOLOGIE PUO’ CURARE IN PIEMONTE

L’uso medico della cannabis è stato approvato per il trattamento di alcune malattie, tra cui Aids, cancro, epilessia e epatite C.

Leggi anche: CANNABIS: COLTIVARE MARIJUANA PER USO PERSONALE NON È REATO. STORICA SENTENZA A FERRARA

La marijuana ad uso ricreativo era già stata approvata in precedenza in alcuni Stati: Alaska, Colorado, Oregon, Stato di Washington e Washington D.C.

Leggi anche: MARIJUANA: 10 POTENZIALITA’ E BENEFICI RISCONTRATI DELLA CANNABIS AD USO TERAPEUTICO

Attenzione ai limiti di età: come nel caso degli alcolici, la marijuana rimarrà vietata ai minori di 21 anni. Non mancano gli interessi statali sulla vendita della marijuana, dato che verranno concesse licenze per la vendita della cannabis e che verrà applicata un’accisa del 15%.

Leggi anche: MARIJUANA: LA COLOMBIA LEGALIZZA L’USO DELLA CANNABIS A SCOPO TERAPEUTICO

I cittadini Usa hanno votato per altri due temi importanti: la pena di morte e il suicidio assistito. Il suicidio assistito diventa legale in Oregon e lo potranno scegliere i malati terminali a cui resta un’aspettativa di vita pari o inferiore ai 6 mesi. La California ha votato a favore della pena di morte, così come il Nebraska, dove la pena capitale torna in vigore dopo 19 anni di sospensione.

Leggi anche: LA LOMBARDIA DICE SÌ ALLA CANNABIS AD USO TERAPEUTICO, SARÀ LEGALE E RIMBORSABILE NEGLI OSPEDALI

Per quanto riguarda l’Italia e la cannabis ad uso terapeutico, la sua approvazione è già avvenuta in diverse regioni, tra cui troviamo la Lombardia, Piemonte, Veneto, Liguria, Emilia Romagna e Toscana.

Marta Albè

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.
Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook