Insonnia: aumenta con gli e-book e la luce blu dei tablet

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La luce blu del tablet, o di altri dispositivi elettronici, influenza il sonno? Il problema riguarda tutti i dispositivi elettronici con schermo luminoso che ognuno di noi potrebbe utilizzare per la lettura prima di andare a dormire. Soprattutto chi soffre d’insonnia.

Un’abitudine che, a causa della luce blu, potrebbe influenzare i ritmi circadiani del sonno. Uno studio precedente aveva sottolineato che la luce bluastra di tablet e dispositivi per la lettura potrebbe sconvolgere le nostre abitudini legate al sonno.

Ora arriva un nuovo studio in proposito, condotto dai ricercatori del Brigham and Women’s Hospital e appena pubblicato sulla rivista scientifica Proceeds of the National Academy of Sciences. Gli esperti hanno messo a confronto gli effetti della lettura da un eBook rispetto al libro stampato.

I partecipanti sono stati suddivisi in due gruppi. Il primo gruppo aveva il compito di leggere un eBook da un tablet per quattro ore nel corso di cinque sere consecutive. Il secondo gruppo avrebbe letto un libro cartaceo, per lo stesso periodo di tempo e per la medesima durata.

Gli esperti hanno evidenziato che gli effetti della luce blu dei tablet utilizzati interrompono i ritmi circadiani. Di conseguenza, i partecipanti che hanno letto libri in formato eBook hanno impiegato più tempo ad addormentarsi. Sono stati inoltre registrati livelli inferiori di melatonina e una minore capacità di attenzione la mattina, subito dopo il risveglio.

“Negli ultimi 50 anni, vi è stata una riduzione della durata media del sonno e della sua qualità”, – ha dichiarato Charles Czeisler “Dal momento che sempre più persone stanno scegliendo dispositivi elettronici per la lettura, la comunicazione e l’intrattenimento (in particolare i bambini e gli adolescenti, che già soffrono di una significativa carenza di sonno), è urgente per la ricerca epidemiologica valutare le conseguenze a lungo termine di questi dispositivi sulla salute e la loro sicurezza”.

La nuova ricerca dunque confermerebbe gli studi precedenti legate a questo fenomeno. Dunque, chi fatica ad addormentarsi dovrebbe abbandonare il tablet – se questo è il suo caso – e ritornare al caro vecchio libro, grazie a cui la lettura concilia davvero il sonno, senza alcun tipo di interferenza tecnologica.

Marta Albè

Leggi anche:

Insonnia? Ecco come la luce blu di Tv e tablet rovina il nostro sonno

L’e-book e’ davvero più ecologico del libro cartaceo?

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.
Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook