L’influenza stagionale non risparmia nessuno. Picco previsto per fine gennaio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Gennaio tutti a letto: l’influenza stagionale targata 2017 sta portando via tempo e salute a quasi due milioni di italiani.

E, secondo i medici, raffreddore, febbre e malesseri generali colpiranno prossimamente ben oltre sette milioni di persone, due di più rispetto all’anno scorso, con un picco a fine gennaio.

I bambini sotto i cinque anni e gli over 65 sono, manco a dirlo, le categorie più a rischio e, in più, sono le temperature glaciali di questi giorni ad aiutare a diffondere il virus.

LEGGI anche: INFLUENZA STAGIONALE ALLE PORTE: COSA FARE PER PREVENIRE I MALANNI DI STAGIONE

Quest’anno gli esperti contano ben due virus responsabili di questa influenza molto aggressiva: A Hong Kong (H3N2) e B Brisbane, entrambi molto pericolosi perché consentirebbero una maggiore circolazione del virus.

LEGGI anche: RIMEDI NATURALI PER TUTTI I DISTURBI PIÙ COMUNI

I sintomi sono più o meno gli stessi (cefalea, malessere diffuso, sudorazione, brividi, inappetenza, tosse, mal di gola o congestione nasale) anche se più persistenti e duraturi, e generalmente compaiono da uno a quattro giorni dopo il contagio.
Come se non bastasse, quest’anno si segnalano molti casi in cui si manifestano sintomi gastrointestinali, con tanto di nausea, vomito e diarrea.

Insomma, ce n’è per tutti. Qui potete trovare qualche rimedio naturale contro il raffreddore e qui qualche consiglio su come abbassare la febbre.

Germana Carillo

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per greenMe dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
ABenergie

Come scegliere e valutare il tuo gestore di energia luce e gas. Scarica la guida

ECS

Ripartire in green: come alberghi e strutture ricettive possono rilanciarsi investendo sul turismo verde

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook