Influenza: 10 miti da sfatare secondo la Simg

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Si stima che l’influenza nel 2013 colpirà il 4% della popolazione, circa 4 milioni di italiani. Nell’ultima settimana di gennaio erano ben 379 mila gli ammalati, a letto a causa dell’influenza, con un’elevata percentuale di bambini tra di essi. Riguardo all’influenza, sarebbero numerosi i falsi miti in circolazione. La Società Italiana di Medicina Generale (Simg) ha dunque deciso di fare chiarezza in proposito. Leggete quanto segue ed esprimete la vostra opinione, se lo desiderate.

1) Per prevenire l’influenza è importante mangiare in modo sano.

FALSO. L’alimentazione è considerata assolutamente ininfluente per la prevenzione dell’influenza.

2) La vitamina C aiuta a guarire.

FALSO. Non esiste alcuna prescrizione dietologica in proposito al fine di accelerare la guarigione.

3) Quando fa freddo è importante coprirsi bene.

FALSO. Il tipo di abbigliamento è considerato ininfluente per quanto riguarda la prevenzione dell’influenza. Sono invece ritenuti pericolosi gli sbalzi di temperatura. Passare dal caldo al freddo, con una escursione termica violenta, facilita la proliferazione del virus.

4) Lavarsi spesso le mani previene il contagio.

VERO. L’igiene rappresenta la prima raccomandazione per evitare di ammalarsi.

5) Evitare i luoghi affollati e gli ambienti comunitari è importante.

VERO. Serve ad evitare il 50% dei contagi.

6) Stare vicino a chi è malato mette a rischio

VERO. Chi è malato diffonde il virus.

7) L’influenza non si può curare, quindi è inutile prendere medicine.

FALSO. La medicina non è in grado di curare i virus, ma i disturbi caratterizzanti, quali tosse, raffreddore, mal di gola e febbre, possono aggravarsi, quindi è importante assumere subito, entro il primo giorno, i farmaci sintomatici.

8) Quando si prende il raffreddore bisogna mettersi a letto per contrastare l’influenza.

FALSO. Si può parlare di influenza soltanto se, oltre ai disturbi respiratori, ci sono anche febbre e dolori articolari e ossei.

9) Chi dice di sentirsi a pezzi per un po’ di influenza esagera.

FALSO. La risposta al virus è personale, pertanto non si deve biasimare chi si sente “distrutto”.

10) Gli anziani sono più a rischio.

FALSO. In media si ammalano di più i giovani, gli anziani hanno però complicanze più pesanti.

Siete d’accordo con i dieci punti portati all’attenzione da parte della Società Italiana di Medicina Generale? Qualcuno di voi è riuscito a riprendersi dall’influenza senza ricorrere ai comuni farmaci, ma rivolgendosi a rimedi erboristici o naturali e curando particolarmente la propria alimentazione?

Marta Albè

LEGGI anche:

I 5 antibiotici naturali che fanno bene alla nostra salute

Mal di gola: 10 rimedi naturali

Influenza: in arrivo il picco. Come difendersi?

Influenza? Ecco i rimedi naturali per prevenirla

Raffreddore: tre trucchi naturali per alleviare i fastidi

Rimedi naturali contro il raffreddore

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.
Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook