Influenza stagionale, il picco atteso a febbraio. I rimedi naturali per sconfiggerla

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

È atteso per metà febbraio il picco dell’influenza stagionale. La fase più acuta delle malattie di stagione, infatti, è prevista tra qualche giorno, ma intanto i casi sono in aumento con circa 1,5 milioni di italiani già colpiti e 60 casi gravi registrati nelle ultime settimane.

Tra questi ultimi, la maggioranza è dovuta al virus della cosiddetta influenza suina A-H1N1, ma il dato non sembra preoccupare i virologi che piuttosto affermano come debba destare qualche timore in più la nuova variante di virus influenzale che si sta diffondendo negli Stati Uniti e nel nord Europa, l’A-H3N2 (non ricompresa nel vaccino, ma che comunque, secondo gli esperti, per ora per noi qui non è un pericolo reale).

Nelle ultime settimane – spiega Stefania Salmaso, direttore del Centro nazionale di epidemiologia dell’Istituto Superiore di Sanità – sono stati segnalati una sessantina di casi più gravi, ed in una cinquantina di questi è stato necessario ricorrere alla ventilazione assistita attraverso l’apparecchiatura Ecmo“.

Molti dei casi sono da correlarsi al virus H1N1, che ad ogni modo è già noto e ricompreso nella composizione del vaccino e che quindi è un virus che non è stato “sostituito” da altri virus emergenti nuovi. In pratica è quasi diventato un virus stagionale.

Ma quali sono i metodi naturali per combattere il virus influenzale di stagione, senza ricorrere al vaccino o ai medicinali tradizionali?

Un ottimo metodo per evitare di venire in contatto con il virus è sicuramente lavarsi le mani continuamente: dopo aver preso i mezzi pubblici, aver toccato maniglie e stretto mani altrui.

In più ricordatevi di mantenere sempre l’aria pulita, facendo aerare frequentemente gli spazi in cui viviamo e lavoriamo, bere molta acqua, optare per una alimentazione a base di frutta e verdura, facendo soprattutto grandi scorte di vitamina c, evitare gli sbalzi di temperatura, bere spesso tisane e te caldi e, infine, di prendere regolarmente piccole quantità di propoli ed echinacee, aiuti naturali contro le infiammazioni e le influenze.

Germana Carillo

LEGGI anche:

Influenza: in arrivo il picco. Come difendersi?

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

TryThis

L’app che ti fa divertire sfidando i tuoi amici anche durante il lockdown

Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

ABenergie

Gas Green: quando il tuo gas compensa la C02 piantando alberi in Italia e nel mondo

ABenergie

Quando la tua tariffa di luce e gas ti fa risparmiare e pianta gli alberi

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook