Influenza 2018, la più pesante degli ultimi 10 anni. Come evitare il contagio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

È novembre e già si inizia a parlare della nuova influenza che sta arrivando anche in Italia dopo essere passata per l’Australia con conseguenze molto serie. Sembra infatti che i ceppi di quest’anno siano particolarmente aggressivi e che ci dobbiamo preparare all’influenza più pesante degli ultimi 10 anni.

In Australia l’influenza è già passata e non senza far preoccupare e parlare di sé, sembra infatti che ci siano state ben 52 vittime (tra cui anche giovani e bambini) ed è per questo che la fama dei nuovi virus che la provocano sta facendo il giro del mondo seminando un certo panico (sono stati i media australiani a definire l’influenza come la peggiore degli ultimi 10 anni).

A scatenare sintomi come febbre alta, mal di testa, dolori articolari, ecc. sono in realtà 3 ceppi: il ceppo A (H3N2) e due nuovi ceppi A e B (A/Brisbane e B/Florida) di cui attualmente si attendono i primi contagi in Europa dopo che la nuova influenza ha attraversato il Sud-est asiatico e la penisola araba.

Il picco in realtà è previsto, come ogni anno, nel periodo natalizio e a gennaio complice l’abbassamento delle temperature e le giornate di festa in cui si organizzano “riunioni di famiglia”, pranzi e serate con amici e dunque vi è una maggiore possibilità di diffusione dei virus.

Saremo alle prese probabilmente con un’epidemia influenzale particolarmente pesante anche in Italia, ovviamente è troppo presto per fare previsioni realistiche ma ci si aspetta un contagio numeroso e anche dei casi gravi, soprattutto nelle fasce più a rischio della popolazione, in particolare anziani, bambini piccoli e persone affette da patologie.

Come prevenire l’influenza

Per provare a prevenire il contagio ed evitare la diffusione dei virus possiamo mettere in atto alcune norme igieniche di base oltre che altri escamotage per evitare un abbassamento delle difese immunitarie, eventualità che mette maggiormente a rischio di prendersi l’influenza:

  • Lavarsi spesso le mani
  • Coprirsi la bocca e il naso in caso di tosse e starnuti
  • Non uscire di casa se malati ed evitare contatti con chi ha l’influenza in fase acuta
  • Attenzione agli sbalzi di temperatura
  • Mangiare bene (una dieta ricca di frutta e verdura, cereali integrali, ecc.)
  • Mantenere il corpo idratato
  • Dormire a sufficienza
  • Tenere a bada lo stress
  • Non essere sedentari

Vi consigliamo anche di agire fin da subito per rafforzare le difese naturali del vostro corpo, vi ricordiamo infatti che un sistema immunitario in salute è in grado di fronteggiare meglio anche i virus influenza. A questo proposito vi suggeriamo di leggere i seguenti articoli:

Francesca Biagioli

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

TryThis

L’app che ti fa divertire sfidando i tuoi amici anche durante il lockdown

ABenergie

Quando la tua tariffa di luce e gas ti fa risparmiare e pianta gli alberi

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

ABenergie

Gas Green: quando il tuo gas compensa la C02 piantando alberi in Italia e nel mondo

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook